Seguici su

Cerca nel sito

Solidarietà del M5S al Comitato referendario per il sì

I Pentastellati: "Siamo indignati per la censura attuata dall'Amministrazione"

Più informazioni su

Il Faro on line – “Il M5S di Ladispoli esprime indignazione per la censura attuata dall’Amministrazione nei confronti del Comitato referendario per il SÌ, costretto a chiudere il proprio stand informativo alla sagra del carciofo. Mentre per le vie della fiera imperversavano centinaia di venditori abusivi e venivano infrante le più basilari norme sull’igiene, sulla raccolta dei rifiuti, sull’occupazione di suolo con furgoni e camion parcheggiati in modo vergognoso nei giardini pubblici e sui marciapiede (nonostante la tolleranza zero annunciata dell’Amministrazione), la scure dei nostri sceriffi si abbatteva sui volontari del Comitato referendario. Apprendiamo dalla stampa che il Sindaco Paliotta avrebbe affermato che “il regolamento della Sagra prevede che nell’area assegnata alla manifestazione non si effettui propaganda legata a elezioni, sia politiche che comunali che legate a Referendum” – lo dichiara in una nota il Movimento 5 Stelle di Ladispoli.

“Peccato – prosegue il comunicato – che del fantomatico regolamento non si abbia traccia sul sito del Comune. Probabilmente lo stanno scrivendo sul momento, come si è fatto per la consultazione farsa su Piazza Grande. Il delegato Pietro Ascani affermava invece che mai è stato concesso spazio alla sagra per iniziative a sfondo politico e si metteva subito in ridicolo perché, proprio nello stand accanto a quello del Comitato, la CGIL era intenta a raccogliere firme contro le politiche del Governo Renzi. Aggiungiamo inoltre, per sbugiardare ulteriormente le tesi dei nostri Amministratori, che in occasione del referendum per l’acqua pubblica (in quel caso condiviso dall’Amministrazione) al Comitato locale fu concesso tranquillamente lo spazio per i 3 giorni della fiera nella stessa area dedicata alle associazioni”.

“Siamo quindi, ancora una volta, chiaramente di fronte a decisioni prese in base al proprio tornaconto, com’è da sempre nella logica della peggiore politica. Esprimiamo, per tutto ciò, la nostra solidarietà ai cittadini del Comitato referendario per il SÌ colpiti dalla censura dell’Amministrazione comunale e auguriamo loro un buon proseguimento della campagna, nonostante tutto. Il M5S sarà presente con il proprio stand al mercato settimanale di martedì 12, dalle 9 alle 13, per invitare i cittadini a votare SÌ al referendum del 17 aprile” – conclude la nota.

Più informazioni su