Seguici su

Cerca nel sito

Farmacisti in aiuto a Tamil Nadu, in India. Costruito il “pozzo di Guido”

Dariol: "Da Fiumicino seguiamo con attenzione progetti in tutto il mondo"

Più informazioni su

Il Faro on line – I villaggi indiani in cui Farmacisti in aiuto opera con il supporto logistico in loco della “Namastè Onore a Te” sono lontani dai centri urbani e immersi in zone rurali con ben poche comodità: case in muratura, luce elettrica e acqua sono tutt’altro che una consuetudine. Aggiunge, infatti, Tullio Dariol Presidente dei Fia: “La possibilità di avere acqua “corrente” accessibile attraverso la semplice apertura e chiusura di un rubinetto non deve passare inosservata: è una rarità, soprattutto nelle zone rurali, e costituisce un enorme vantaggio per strutture sensibili quali dispensari medici e scuole”.Per questo tra le attività che l’Associazione segue in India così come in Tanzania, un aspetto importante riguarda l’approvvigionamento idrico reso possibile grazie alla costruzione di pozzi. In questo caso, grazie ad una sponsorizzazione di una nostra affezionata sostenitrice, è stato costruito un pozzo artesiano in Tamil Nadu, in una zona particolarmente popolosa e dove risiedono punti nevralgici delle attività dei Fia. 

“Tra le diverse aree che necessitavano di un intervento di questo tipo – spiega Tullio Dariol – abbiamo effettuato con i referenti locali uno studio di fattibilità e valutato quale fosse l’intervento più urgente e maggiormente produttivo. La scelta è ricaduta in un punto favorevole, tecnicamente parlando, grazie all’individuazione di una falda idonea da parte del geologo e vantaggioso, logisticamente parlando, per il gran numero di persone che ne avrebbero beneficiato. L’acqua attinta da questo pozzo permette, infatti, l’approvvigionamento idrico di un’area in cui siamo presenti in modo molto consistente con le nostre attività”.

Beneficiari: L’acqua arriva con delle tubature ad alcune delle strutture fulcro dei nostri interventi operati in stretta collaborazione con Namastè. Principalmente l’acqua viene utilizzata: dai bambini che frequentano l’asilo; dai ragazzi che si recano quotidianamente presso il nostro tuition center dove seguono i corsi pomeridiani di recupero; dai pazienti del dispensario medico che contribuiamo a tenere aperto; genericamente all’interno degli uffici delle strutture citate; abitanti dei villaggi circostanti che si recano appositamente in prossimità del pozzo chiedendo di poterne usufruire.

Durante il mese di marzo, inoltre, quest’area fornita di acqua potabile diventa una tappa importante del pellegrinaggio annuale dei tanti devoti che dal Kerala si muovono per recarsi in visita al Festival del tempio Mondaikkadu.

Per ulteriori informazioni vi invitiamo a visitare il sito www.farmacistiinaiuto.org, la nostra pagina facebook https://www.facebook.com/FarmacistiinaiutoOnlus oppure a contattarci via mail: segreteria@farmacistiinaiuto.org o telefonicamente al  346-4360567.

Più informazioni su