Seguici su

Cerca nel sito

La città partecipa a “Cerealia”, il festival dedicato al mondo dei cereali

Primo appuntamento, il 15 aprile, alle ore 11, con la visita guidata al Museo Archeologico Nazionale Tarquiniense

Più informazioni su

Il Faro on line – Anche quest’anno Tarquinia, culla della civiltà etrusca, partecipa a “Cerealia. La Festa dei Cereali. Cerere e il Mediterraneo”, il festival culturale dedicato al mondo dei cereali, promosso da M.Th.I. e ArcheoClub d’Italia (sede di Roma), in programma dal 9 al 12 giugno. E lo farà con un ricco programma di iniziative organizzato da Comune di Tarquinia, Università Agraria, Soprintendenza Archeologia Lazio ed Etruria Meridionale, Arsial, IIS “Vincenzo Cardarelli” di Tarquinia, Ipseoa di Montalto di Castro, associazione La Lestra e agriturismo Il Quadrifoglio. A inaugurarlo, il 15 aprile, alle ore 11, la visita guidata (aperta a tutti) al secondo piano del Museo Archeologico Nazionale Tarquiniense, tenuta dalla dott.ssa Petronilla Dionisi.

Tema della visita: “la ricostruzione del paesaggio dell’antica città di Tarquinia, che rivela l’importanza dei cereali nell’alimentazione degli Etruschi. Numerosi sono i resti cerealicoli rinvenuti nel corso degli scavi, condotti dal 1980 nell’antico insediamento, sviluppatosi nel corso del X secolo a.C. su tre pianori: Pian di Civita, Pian della Regina e Poggio Cretoncini. I materiali provenienti dai vari contesti archeologici e gli affreschi funerari esposti testimoniano la pratica diffusa del rito del simposio e del banchetto, nel corso del quale si beveva vino, si mangiava carne dell’animale sacrificato, ma soprattutto si consumavano minestre, zuppe di cereali, legumi e verdure. Fin dall’antichità i cereali risultano quindi essere l’elemento fondamentale della dieta mediterranea”.

Più informazioni su