Seguici su

Cerca nel sito

Mafia, colpito duramente il clan Spada: 10 arresti

Il blitz dei carabinieri è scattato all'alba col nome in codice "Sub Urbe"

Più informazioni su

Il Faro on line – Colpo durissimo alla mafia del litorale romano con l’arresto di dieci esponenti del Clan Spada. Nel maggio di due anni fa era stato arrestato Carmine Spada, detto ‘Romoletto’ e ritenuto capo dell’omonima famiglia. Per lui l’accusa era estorsione aggravata dalle modalità mafiose.

Gli arresti di questa mattina sono scattati all’alba al termine di una mirata e prolungata attività investigativa denominata “Sub Urbe”. La famiglia Spada, assieme a quelle Fasciani e Triassi, è considerata uno dei clan che controlla gli affari illeciti sul litorale romano. Tra i dieci finiti in carcere ci sono anche le donne del clan. Secondo quanto si è appreso, viene contestata l’aggravante di aver agito avvalendosi delle condizioni di cui all’art. 416 bis (appartenenza ad una associazione di tipo mafioso) e con il metodo mafioso.

Commenti dei politici
“Ostia?: arrestati all’alba 10 membri del clan Spada. Quelli a cui nessuno toglie il sorriso. La giornata inizia bene”. Questo il tweet con cui Stefano Esposito, senatore Pd e commissario del partito romano per il litorale, commenta gli arresti eseguiti questa mattina. 
 Mentre a RadioCusano Campus Guido Bertolaso, candidato a Sindaco per Forza Italia commenta che con gli arresti per mafia ad Ostia “abbiamo la prova provata che c’è stato del malaffare e forse continua ad esserci anche se il prefetto sta facendo cose importanti”. La polemica non si fa attendere nemmeno da sponda M5S con la candidata al Campidoglio Virginia Raggi che tweetta: “Grazie ai carabinieri per operazione contro clan Spada. Altro colpo a municipio che governava Pd. Cittadini onesti più forti di mafie”. E subito Orfini a rispondere: “In realtà parliamo di quelli da cui il m5s di Ostia non ha mai preso davvero le distanze. E sì che vi avevo avvertito”. 

Noi ci limitiamo a ringraziare lo Stato e i Carabinieri per questo duro colpo inflitto alla mafia e ci auguriamo, che al di là della solita retorica anti-mafia dei politici nostrani e di polemiche quanto mai sterili, ci sia veramente la voglia di incamminarsi sulla via della legalità per Ostia, per Roma e per tutta l’Italia.

Daniele Taurino 

Più informazioni su