Seguici su

Cerca nel sito

Montino: “Il Ponte 2 giugno e la riqualificazione di Torre Clementina, opere strategiche”

I lavori prevedono la sostituzione dell'intero impalcato con una struttura più moderna che avrà due camminamenti laterali

Più informazioni su

Il Faro on line – “Al fine di evitare informazioni parziali su un tema strategico come la sistemazione del Ponte Due Giugno e l’ampliamento dell’area pedonale di Torre Clementina, desidero precisare quanto segue. I lavori di riqualificazione e ammodernamento del Ponte Due Giugno sono ormai urgenti e indifferibili. Stiamo parlando di una struttura realizzata circa 70 anni fa e deteriorata in molte sue componenti che costringono a una manutenzione continua sui meccanismi, sulle pulegge, sui motori, etc. I lavori prevedono la sostituzione dell’intero impalcato con una struttura più moderna che avrà due camminamenti laterali. Si tratta di 3 metri e 60 cm di passerelle che faranno parte integrante del ponte” – lo dichiara in una nota il sindaco di Fiumicino Esterino Montino.

“Due spazi di 1 metro e 80 cm ciascuno, ai bordi dell’attuale costruzione dedicati ai pedoni da un lato e alle biciclette dall’altro. Le corsie interne a doppio senso di marcia attualmente di 2,45 metri, passeranno a 3,05, per una larghezza libera dell’impalcato che, dopo la sistemazione, passerà a 6 metri e 10 centimetri. Un metro e 20 centimetri in più dedicato ai veicoli che potranno scorrere in maniera più fluida. Le barriere architettoniche che attualmente impediscono a un portatore di handicap di attraversare il ponte verranno abbattute. Ultimati i lavori sarà percorribile dalle auto, dalle biciclette, dai pedoni, compresi i disabili, e sarà allargato non di qualche centimetro, ma di ulteriori 4 metri e 80 cm se calcoliamo anche lo spazio dedicato alle nuove passerelle”.

“Per quanto riguarda via Torre Clementina – prosegue il primo cittadino – il progetto è inserito in un programma di recupero del Borgo Valadier e di riqualificazione urbana che, così come più volte discusso con le attività commerciali della zona, vuole coniugare l’ampliamento dell’area pedonale con quello dei parcheggi esistenti sullo stesso tratto. Tant’è che i posti auto complessivi di tutta l’area commerciale centrale di via Torre Clementina non solo non diminuiranno, ma subiranno un leggero incremento, così come verrà ampliato lo spazio commerciale e pedonale dell’intera passeggiata storica. All’incrocio tra via Portuense, via delle Ombrine e via Torre Clementina, si sta realizzando una rotatoria che renderà il traffico molto più scorrevole, mentre le auto provenienti da via Portuense e dirette sul Ponte Due Giugno potranno svoltare prima di arrivare a Palazzo Noccioli”.

“Parliamo di opere che, per questa Amministrazione, sono irrinunciabili e, una volta terminate, miglioreranno la viabilità e la vivibilità del nostro centro storico. Opere la cui realizzazione, desidero dirlo chiaramente, indubbiamente comportano e continueranno a comportare qualche disagio sul traffico. A questo proposito l’Amministrazione ha intenzione di predisporre un servizio di navette da una parte all’altra della passerella pedonale quando il Ponte Due Giugno sarà definitivamente smontato per qualche settimana per essere risistemato e messo a nuovo e le auto da Fiumicino centro a Isola Sacra saranno costrette a percorrere via dell’Aeroporto”.

“Ma Fiumicino non poteva continuare ad avere un ponte risalente alla seconda guerra mondiale che in queste condizioni spezza la città o non procedere a una riqualificazione di Torre Clementina, uno dei più importanti centri vitali, economici, architettonici e culturali del nostro Comune. Opere di sistemazione viaria e di valorizzazione del centro storico e delle sue bellezze che ci auguriamo attraggano sempre più cittadini, visitatori e turisti” – conclude il Sindaco.

Più informazioni su