Seguici su

Cerca nel sito

Parte il Festival dei Giovani, 32 eventi per l’inaugurazione

Dal 14 aprile migliaia di giovani protagonisti faranno sentire la loro voce in diverse iniziative alla scoperta del proprio futuro

Più informazioni su

Il Faro on line – Il Festival dei Giovani parte in quarta: 32 gli eventi in calendario il 14 aprile 2016, giorno dell’inaugurazione, migliaia i giovani protagonisti. L’evento, infatti, è rivolto agli studenti degli ultimi anni delle Scuole Superiori di tutta Italia, che  faranno sentire la loro voce incontrandosi e confrontandosi a Gaeta in tre giorni di dibattiti,  laboratori, seminari di orientamento al futuro e scoperta delle nuove professioni, workshop, percorsi tematici, ma anche premiazioni delle diverse sezioni di competizione della web community Noi Siamo Futuro, presentazioni di iniziative e progetti, concerti e spettacoli, azioni di cittadinanza attiva.

Il Festival dei Giovani nasce da un’idea di Strategica Community S.r.l., realizzata in collaborazione con il Comune di Gaeta, l’Università LUISS Guido Carli ed il main sponsor Intesa Sanpaolo, e rappresenta la prima espressione del progetto e webcommunity Noi Siamo Futuro. La manifestazione è patrocinata dalla Regione Lazio e dal CONI.  Partner: Ferrero, Luiss writing Summer School,  Luiss Orientation Summer School e UMANA.

Giovedì 14 aprile 2016, alle ore 14.30, appuntamento in Piazza Monsignor Di Liegro con l’inaugurazione del Festival dei Giovani. Presenzieranno il Sindaco di Gaeta Cosmo Mitrano l’Assessore al Lavoro della Regione Lazio d.ssa  Lucia Valente, il Prefetto di Latina dr. Pierluigi Faloni, il Questore di Latina dr. Giuseppe de Matteis, autorità civili e  militari locali e provinciali. In rappresentanza della Luiss Guido Carli parteciperà il Direttore Generale dr. Giovanni Lo Storto, per Banca Intesa San Paolo il Responsabile Servizio Business Development e Coordinamento dr. Matteo Casagrande, ed infine la d.ssa Fulvia Guazzone e la d.ssa Franca Lizza per la Strategica Community s.r.l.. L’Arcivescovo di Gaeta Fabio Bernardo D’Onorio benedirà l’avvio del Festival ed il villaggio, allestito in Piazza XIX Maggio. 

Saranno i giovanissimi a dare il via all’intensa kermesse: gli alunni dell’Orchestra dell’Istituto Comprensivo Giosuè Carducci di Gaeta e gli allievi del Coro Madre Claudia Russo di Napoli si esibiranno nel Concerto di apertura del Festival  sul palco allestito in Piazza Monsignor Di  Liegro. L’Orchestra degli alunni della Scuola Media ad indirizzo musicale “G. Carducci” di Gaeta, con arrangiamenti e direzione del Prof. Sergio Brusca, è composta da 55 allievi del II e III anno delle classi di clarinetto, violino, pianoforte e chitarra e arricchita da una sezione di percussioni, vincitrice, tra gli altri, del primo premio al Concorso Internazionale Città di Tarquinia 2015 e del primo premio al Concorso nazionale Italia Smim Festival 2015. 
Il Coro “Le Voci del 48″ degli alunni del 48° Circolo Didattico “Madre Claudia Russo” di Napoli, diretto dal Maestro Salvatore Murru, è stato invitato a rappresentare le scuole italiane all’Accademia dei Lincei in occasione del conferimento del Premio Nobel alla Pace all’UE nel 2012 e ha vinto, tra gli altri, il primo premio di categoria al Concorso Nazionale “Giovani in Crescendo”, patrocinato dal MIUR. Il Programma del Concerto prevede: 
Orchestra Scuola Media ad Indirizzo Musicale “G. Carducci” di Gaeta: “Cerimonial Ouverture” di Lorenzo Pusceddu; 
Coro 48° Circolo Didattico “Madre Claudia Russo” di Napoli: Dalla Sinfonia n. 9 di L. V. Beethoven “An die Freude” – “Inno alla gioia”; Dal Requiem K 626 di W. A. Mozart: “Dies irae”; Canzone classica partenopea di Russo-Capuana: “I’ te vurria vasà” 
Orchestra e Coro: “The lion sleeps tonight”, dalla colonna sonora de “Il Re Leone”.
 
Subito dopo i giovani partecipanti al Festival animeranno le diverse iniziative in calendario. Laboratori, seminari, workshop, ma anche sport spettacolo e divertimento al villaggio e nelle diverse location che ospitano la kermesse. Ben 32 eventi a partire dalle ore 15.30 fino alle 23.30. Sul sito www.noisiamofuturo.net tutte  le info ed il programma del Festival dei Giovani che è scaricabile in formato pdf anche dal sito istituzionale www.comune.gaeta.lt.it.

Si passerà dal seminario sulle “Opportunità ed effetti collaterali  dei social network, al workshop “La scuola che voglio” coordinato da Corrado Zunino, giornalista de “La Repubblica”. Alle 15.30 nell’Aula Consiliare del Palazzo Comunale si terrà l’incontro su “Cittadinanza attiva. A scuola di Opencoesione e Open Data. Promosso da ASOC A scuola di Open Coesione progetto realizzato collaborazione con il MIUR , EuroLab, associazione di studenti diplomati al corso Cantieri d’Europa LUISS Guido Carli. Interverranno: Roberto Cerroni, Presidente EuropeLab, Team ASOC, Team EuropeLab, Studenti di Istituti scolastici secondari di II grado.  Alla stessa ora presso la Base Nautica Flavio Gioia si parlerà de  “La città del futuro”: aerospazio, biotech, nanotecnologie, agripharma-food ICT, beni culturali, green energy. Presso lo stand Intesa San Paolo si svolgeranno gli incontri su”Sicuri su strada in pillole”, e “Twett controTweet”, UMANA aiuterà i giovani a capire come presentarsi al mondo del lavoro, e insieme a Intesa San Polo e LUISS risponderà alla domanda “Come fare per reagire ai lascia perdere che è meglio?”. 

In particolare sottolineiamo i numerosi eventi ospitati dall’Istituto Nautico G. Caboto di Gaeta in Piazza Trieste,  importante realtà del patrimonio scolastico – formativo gaetano, che ha ottenuto l’alto riconoscimento di Scuola di Eccellenza in quanto Istituto di Riferimento Nazionale per l’Istruzione Nautica. Iniziativa di spicco dalle ore 15.30 fino alle 17.30 è “Welcome to Gaeta”, Radio Caboto racconta il Festival dei Giovani. Radio Caboto è realizzata dagli studenti dell’Istituto, dietro la guida e la supervisione dei propri docenti. Già on air da qualche tempo, sta ottenendo un crescente successo tra i giovani. Sarà la voce dei dietro le quinte, dei fatti del giorno, di tutto ciò che ruoterà intorno alla kermesse con ospiti, interviste  e curiosità.Nel prestigioso Istituto, inoltre  il 14 aprile dalle ore 16 alle ore 18,  i ragazzi potranno visitare il fantastico Planetario, e a partire dalle 16.30,  partecipare all’incontro “Ultima chiamata per il Pianeta: lo sviluppo sostenibile ed il futuro del pianeta.

Il pomeriggio il Festival vivrà momenti di sport con il match di basket LUISS contro Meta Formia, alle ore 17.15 e “Gioco Moto con Me” alle 17. Il rapporto dei giovani con il cibo avrà anch’esso il suo spazio nel villaggio: alle ore 16 lo chef Peppe Zullo, food blogger e show cooking, intratterrà i giovani sul tema “Nutrimento, intrattenimento e nuovi stili di vita”, anche con delizie culinarie. I giovani studenti dell’IPSSAR Celletti di Formia collaboreranno con lo chef.  Alle 17 nel villaggio sarà protagonista la tiella gaetana nel laboratorio curato da Carlo Avallone.  Presso la Sala Papa Giovanni XXIII i ragazzi potranno partecipare al laboratorio teatrale a cura di Luoghi dell’Arte. Il giornalista Carlo Bonini de La Repubblica coordinerà l’incontro sul tema “Voglio essere legale”. Mentre la giornalista Simonetta Fiori sempre de La Repubblica condurrà il laboratorio Io scrivo: racconti e poesie di una generazione che scrive e legge a modo suo”.

Alle 17.30 appuntamento da non perdere al Teatro Ariston con Giosada, vincitore dell’edizione 2015 di XFactor, il talent show di Sky Uno. Giosada, che  ha conquistato un pubblico vastissimo di giovani con il suo talento e la sua personalità, al Festival si racconterà rispondendo alle domande dei ragazzi di Noisiamofuturo e di tutti i giovani presenti. Infine a partire dalle 18.30 fino alle 23.30, tanta musica per chiudere “alla grande” la prima giornata del Festival con le performance live di giovani band, rapper e cantanti sul palco di Piazza Monsignor Di Liegro.
Festival dei Giovani, #noisiamofuturo,  anche su Facebook, Twitter, Yuotube, google+.

Più informazioni su