Seguici su

Cerca nel sito

Compost domestico: riciclare tra le mura di casa

Un incontro per parlarne insieme ad un gruppo di specialisti oggi ad Aranova

Più informazioni su

Il Faro on line – Il compost… questo sconosciuto. Nell’epoca della green economy e delle richieste di eco-compatibilità c’è ancora chi ignora questa utile pratica domestica: il compostaggio fai da te dei rifiuti organici. Non tutti i materiali per essere recuperati, infatti, devono essere smaltiti correttamente e inviati a speciali impianti di riciclaggio. Scarti di cibo, di frutta e verdura, crudi o cucinati, bucce, torsoli, noccioli, ossa, lische, riso, pane, pasta, formaggi, gusci d’uovo, alimenti avariati, insieme a piante recise, fogliame, sfalci dei prati, erbacce, fondi di caffè, filtri di tea e molto altro ancora, possono essere utilmente riciclati da chiunque abbia un piccolo spazio verde a disposizione, dal giardino di casa al terrazzo fiorito, basta solo un po’ di volontà… e il consiglio di qualche esperto.

Ed è proprio per parlare di questo che il Comune di Fiumicino insieme alla Città Metropolitana di Roma Capitale ha promosso l’iniziativa “CompostTiAmo” che si terrà oggi alle 17:30 nella sala parrocchiale della chiesa Nostra Signora di Fatima in via Michele Rosi ad Aranova. Per illustrare tutti i dettagli relativi al compostaggio domestico interverranno la consigliera comunale Alessandra Vona, l’assessore all’Ambiente Roberto Cini e la Presidente del Consiglio Comunale Michela Califano.

Si parlerà di compostiere, di riciclaggio dei rifiuti organici, di raccolta differenziata, di compost, il tutto per promuovere un’azione che oltre ad essere una pratica virtuosa degna di un buon cittadino porta con se’ tre importanti vantaggi: protegge l’ambiente grazie ad un corretto smaltimento di rifiuti che costituiscono circa il 30 % dei nostri prodotti di scarto, fornisce a costo zero un fertilizzante eccezionale per le nostre piante, e, non ultimo, consente ai cittadini che praticano il compostaggio di risparmiare sulla Tari (Tassa sui Rifiuti).

Chiunque acquisti una compostiera può infatti recarsi presso gli Uffici della Fiumicino Tributi e, compilando l’apposito modulo con i propri dati, la fattura d’acquisto e la foto della compostiera, richiedere la riduzione sulla tassa di smaltimento dei rifiuti. Tre vantaggi in un gesto solo, facile no?

Federica Cenci 

Più informazioni su