Seguici su

Cerca nel sito

Parigi: Radiotaxi 3570 in azione contro lo smog

Condividere le buone prassi per diminuire l'inquinamento

Più informazioni su

Il Faro on line – Si e’ da poco concluso a Parigi il vertice ‘Taxis4SmartCitis’, che ha preso avvio in occasione di Cop21, la Conferenza internazionale sui cambiamenti climatici voluta dalle Nazioni Unite, tenutasi a Parigi lo scorso dicembre 2015. Uri e Radiotaxi 3570, sono tra i soci fondatori di questa alleanza mondiale, che ha lo scopo di condividere le buone prassi che in tutto il mondo le compagnie di Taxi hanno messo in atto per ridurre le emissioni, ed incentivare e velocizzare il passaggio a forme alternative di energia per il trasporto pubblico entro il 2020 e il 2030.
Oltre a Uri e Radiotaxi 3570 (Italia), tra i fondatori e promotori del progetto Taxis4SmartCities figurano Les Taxis Bleus (Francia), The London Taxi Company (UK), Taxi Bleus (Belgio), Taxi 31300 (Austria), Fågelviksgruppen (Svezia e Norvegia), Taxi centrale (Regno Unito), Taxi centrale di Amsterdam (PaesiBassi), Taxiphone centrale (Svizzera), Taxi Berlino (Germania) e Taxelco (Canada).

“L’importanza del lavoro che stiamo svolgendo è fondamentale, in quanto si tradurrà in un accordo internazionale sui cambiamenti climatici, applicabile a putti i paesi del mondo, con l’obiettivo di limitare il riscaldamento globale di 2° C. Sono stati stabiliti tre diversi livelli di impegno, per consentire alle diverse compagnie di taxi di fare il loro massimo sforzo, in base allo stato attuale della loro flotta e delle loro capacità operative.
-Bamboo Club Almeno il 33% dei nuovi veicoli che entreranno a far parte della flotta dovranno emettere meno di 60 gr. di Co2/km entro il 2020; -Oak Tree Club Almeno il 50% dei nuovi veicoli che entreranno a far parte della flotta dovranno emettere meno di 60 gr. di Co2/km entro il 2020;
-Squoia Cclub Almeno il 50% dei nuovi veicoli che entreranno a far parte della flotta dovranno emettere meno di 60 gr. di Co2/km entro il 2020 e il 100% dei nuovi veicoli che entreranno a far parte della flotta dovranno emettere meno di 20 gr. di Co2/km entro il 2030. Radiotaxi 3570 ha sottoscritto quest’ultimo, e più ambizioso impegno (Sequoia Club)” – affermano in un comunicato i portavoce di Radiotaxi 3570. 

Più informazioni su