Seguici su

Cerca nel sito

Cotral, Forza Italia: “Chiesta l’audizione con i vertici, la situazione è insostenibile”

Continua la polemica dei pendolari tra problemiatiche e disagi

Più informazioni su

Il Faro on line – “La situazione Cotral è insostenibile! – incalza in un comunicato Antonello Aurigemma, capogruppo di Forza Italia della regione Lazio – Presenteremo una richiesta di audizione dell’assessore Civita e dei vertici Cotral in commissione trasporti alla pisana, per spiegarci cosa succede e come intendono affrontare le problematiche e i disagi, che sempre più spesso i pendolari incontrano, che pagano il biglietto o l’abbonamento per un servizio inefficiente. Infatti, oltre ai disservizi, apprendiamo dalla stampa che un portellone si sarebbe staccato sulla salaria, all’altezza di osteria nuova, fortunatamente senza conseguenze negative. E questo episodio si aggiunge ad altre due situazioni avvenute nelle ultime settimane, come il caso del portellone staccato ad Agosta e il bus andato a fuoco a Tivoli”.

“Per fortuna – continua Aurigemma – tutto è andato bene, ma è inaccettabile che il trasporto pubblico su gomma sia in queste condizioni. Peraltro, anche su questo argomento pesano le promesse e gli impegni presi dal governatore e dal management, e non mantenuti. Se pensiamo che solo a Rieti erano stati annunciati nuovi mezzi, che ad oggi ancora non si sono visti. Noi riteniamo che i vertici dell’azienda debbano venire in commissione e assumersi le loro responsabilità per una inadeguatezza gestionale, che adesso è sempre più evidente e che ricade sull’utenza. E, forse, rassegnare le loro dimissioni”. 

Anche per Adriano Palozzi, consigliere regionale FI e vicepresidente della commissione Mobilità “si tratta di una vicenda preoccupante che accende nuovamente i riflettori sulla sicurezza e sulle verifiche manutentive dei mezzi Cotral, molti dei quali datati, se non da buttare”.

“Siamo di fronte all’ennesima dimostrazione di immobilismo – conclude Palozzi –  perpetrata dai vertici aziendali e dalla Regione Lazio. Ai quali vorrei ricordare, visto che fanno gli gnorri, che stavolta non siamo parlando dei soliti disservizi sui bus, cosa di per sé già molto grave, ma della sicurezza di pendolari e autisti. Per questa ragione, nelle prossime ore depositerò una interrogazione urgente sulla questione”.

Più informazioni su