Seguici su

Cerca nel sito

Intrigo Cupinoro, parte seconda: prelievo Arpa ottimo e……abbondante!

L'audizione in regione Lazio dei Comitati Uniti è stata assai utile per comprendere quale tragico sia il destino per tutto il nostro territorio

Più informazioni su

Il Faro on line – “L’audizione in regione Lazio dei Comitati Uniti è stata assai utile per comprendere quale tragico sia il destino per tutto il nostro territorio se non saremo capaci di contrastare quello che si prospetta in modo palese: Cupinoro non ha bisogno di alcuna bonifica! Quindi non si chiudera’ mai! Questo emerge con chiarezza dal contenuto delle risposte dell’ing. Tosini agli interrogativi sollevati alla commissione ambiente regionale martedi 19 aprile 2016 . L’ing. Tosini ha dichiarato che in base ai prelievi ARPA del gennaio 2016 , il sottosuolo di Cupinoro non costituisce e presenta problema alcuno, tale da richiedere una “bonifica”. E’ in itinere una variazione del progetto di impiantistica da Tmb ad altro tipo per il quale ci riserviamo ,per rigore di informazione, di approfondire fonti e verifiche. Anche il processo di messa in sicurezza (capping) è oggetto di approfondimento che avremo cura di seguire e controllare nella sua “filiera di sorprese” – lo dichiarano i Comitati Uniti per la chiusura di Cupinoro.

“Intanto l’assemblea dei creditori della Bracciano Ambiente viene rimandata a fine giugno: ovvero ad elezioni comunali avvenute ,quindi gestita dal prossimo sindaco di Bracciano, post Commissario straordinario ! Le conclusioni che possiamo trarre tutti sono allarmanti : possiamo apertamente sostenere che in regione Lazio non si e’ accennato minimamente ad una probabile “chiusura definitiva” dell’esausto impianto o montagna eco-mostro. Anzi: probabilmente una volta definita la storia finale della Bracciano Ambiente, qualche gruppo potente “potrebbe realisticamente entrare nella successione “. Indovina indovinello ?… O ci svegliamo o saranno dolori….dal mare al bosco e potremo dire solo quanto era bello il nostro territorio! – concludono i Comitati Uniti.

Più informazioni su