Seguici su

Cerca nel sito

Sicurezza, telecamere per Parco Leonardo

Sopralluogo di polizia, vigili urbani, Confcommercio e gruppo Caltagirone. L’ipotesi è piazzarne una dozzina. Il costo a carico del costruttore romano

Più informazioni su

Il Faro on line –  Il problema della microcriminalità sta diventando una spina nel fianco per i residenti della zona di Parco Leonardo e zone limitrofe. Dalle rapine a mano armata ai furti, dagli scippi ai danneggiamenti di vetture la tensione ormai sta salendo. Per questo nei giorni scorsi è stato effettuato un sopralluogo congiunto tra la dirigente del Commissariato di polizia dott.ssa Angela Cannavale e dal comandante della polizia municipale Giuseppe Galli accompagnato dal suo vice Francesco Romanelli; con loro anche il rappresentante del gruppo Caltagirone, avv. Giovanni Monteleone e il referente della Confcommercio Franco Del Monaco.

Si è pensato a quale tipo di strategie mettere in campo per fermare l’onda barbarica che sta mettendo a rischio la serenità dei residenti e impaurendo – con effetti negativi su un’economia già in affanno – i commercianti.L’ipotesi aumento degli organici delle forze dell’ordine non è sostenibile dallo Stato né dal Comune, ma si può operare migliorando i servizi di pattugliamento, di controllo e soprattutto migliorando la capacità di intervento in caso di criticità.

Per questo l’avvocato Monteleone, a nome della proprietà, si è detto disponibile ad installare nella zona una dozzina di telecamere da collegare con la centrale operativa di videosorveglianza gestita dal Comando di polizia municipale a via Portuense. Un sistema già integrato con le altre forze dell’ordine, che consentirà un intervento mirato nelle zone dove si aggirano malintenzionati, fungendo anche da deterrente per eventuali incursioni di balordi che, sapendo di poter essere facilmente indentificati, rinunceranno al furto o all’atto vandalico. L’indicazione di utilizzare telecamere per il controllo del territorio è una strategia che si sta facendo sempre più largo, consentendo un monitoraggio costante di aree vaste.

Certo, poi ci sarà bisogno comunque di mettere in condizione le pattuglie di intervenire rapidamente, altrimenti lo sforzo fatto non produrrà i risultati sperati. Le telecamere potrebbero essere sistemate – ma la definizione dei luoghi è allo studio – su via Portuense e nei pressi della stazione ferroviaria. Nulla vieta poi di implementare il sistema anche con altre telecamere a Pleiadi o in ulteriori zone, ma a quel punto servirà un intervento dell’Amministrazione comunale.

Resta sempre aperta la possibilità per i privati (banche, negozi, case) di collegare i propri sistemi alla centrale operativa della Polizia municipale; una sicurezza in più per l’utente, ma anche per la collettività.“Sono ottimista su questo progetto – spiega Franco Del Monaco – perché è una prima risposta concreta alle segnalazioni dei cittadini.I commercianti in particolare stanno vivendo momenti drammatici: la crisi fa sentire i suoi effetti, e le incursioni di ladri o peggio di rapinatori rischiano di mettere in ginocchio un settore fondamentale per il nostro Paese e in particolare per Parco Leonardo. Bene dunque questo primo passo, al quale mi auguro ne seguiranno altri, sempre nell’interesse della collettività”.
Angelo Perfetti


 

Più informazioni su