Seguici su

Cerca nel sito

Ospedale Grassi, Aurigemma: ”Chiesta una Commissione per il personale Ma.Ca”

Il Capogruppo di Forza Italia: "Zingaretti ha inaugurato lo spazio Obi che a tutt’ oggi è chiuso per mancanza di personale"

Più informazioni su

Il Faro on line – “Ieri mattina insieme all’ex consigliere capitolino Antonio Gazzellone e all’ex consigliere municipale Luigi Zaccaria abbiamo effettuato un sopralluogo presso l’ospedale Grassi di Ostia, preoccupati per lo stato di agitazione dei sindacati a causa della chiusura di alcuni reparti, e per il mancato pagamento con il conseguente rischio licenziamento per i lavoratori addetti alle pulizie della società Ma.Ca.

Nella nostra visita, accompagnati dal vice direttore sanitario dott.ssa Iafrate e dal dott. Marra, responsabile del pronto soccorso, abbiamo potuto constatare il grande lavoro svolto dal personale medico e paramedico, che grazie alla propria capacità e competenza è in grado di gestire la situazione, nonostante i tagli con i quali devono convivere.

Allo stesso tempo abbiamo notato gli interventi di ristrutturazione per il Giubileo, ed entrando nello specifico abbiamo registrato l’ennesimo spreco di denaro pubblico, visto che Zingaretti ha inaugurato lo spazio Obi (osservazione breve intensiva), ma che a tutt’ oggi è chiuso per mancanza di personale” – lo dichiara il Capogruppo di Forza Italia della regione Lazio e vice presidente della Commissione Salute Antonello Aurigemma.

“E’ davvero assurdo e inconcepibile – prosegue la nota – investire cospicue risorse, per poi non aprire tali spazi. Le solite cattedrali nel deserto. Inoltre, ci siamo soffermati sulle problematiche del personale, e in particolare sulla questione degli addetti alla sanificazione della ditta Ma.Ca, che protestano per le mancate retribuzioni e il rischio licenziamento. Infatti, è sicuramente illogico risparmiare  sui capitolati d’appalto, senza pensare alle ricadute che queste scelte possano generare, in primis sul personale. Anche perché parliamo di lavoratori che gia percepiscono una retribuzione non elevata (sui 500-600 euro), e ora vedono il proprio futuro sempre più incerto”.

“Per questo motivo abbiamo presentato una richiesta di audizione in commissione, alla presenza delle oo.ss., della cabina di regia per affrontare e risolvere questo problema, che può creare pesanti ripercussioni. Continueremo comunque il nostro tour sul litorale romano, soprattutto nelle zone più abbandonate e colpite dal degrado come l’idroscalo: realtà che ci vedranno in prima linea al fine di fornire quelle risposte che i cittadini attendono da troppo  tempo…#ostiameritadipiu” – conclude Aurigemma.

Più informazioni su