Seguici su

Cerca nel sito

Vittorie ed entusiasmo agli Juniores di Karate

Martina e Abbes, nei maschili e Semeraro, con Ferracuti, nei femminili, vincono il titolo juniores

Più informazioni su

Il Faro on line – Due giornate ricche del karate giovanile italiano, al Pala Pellicone di Ostia Lido. Il 23 e 24 aprile, nel palazzetto del Centro Olimpico Matteo Pellicone, in occasione dei 31° Campionati Italiani Juniores, 350 atleti, provenienti da tutta Italia, si sono sfidati sui tatami allestiti. Una prima giornata, dedicata alla categoria maschile, in cui il livello tecnico espresso, è stato molto buono, è stata seguita, da una seconda tappa del torneo, il giorno seguente, in cui sono state le ragazze a scendere sul tappeto. Per queste ultime, il karate mostrato è stato molto equilibrato. Nel kumite maschile del 23 aprile, sono state 6 le categorie in tabellone, con tante medaglie distribuite. Per i 60 kg, Roberto Ferraiolo dello Shirai Club S.Valentino, ha messo al collo l’oro, su Danilo Greco, del Talarico Karate Team, che ha vinto un prezioso argento. Il risultato finale è stato di, 3 a 1.

La medaglia di bronzo è andata invece, Mattia Pampaloni del Kodokan Firenze, insieme a Samuele Marchese del Jissen Dojo. Per la categoria dei 67kg, Luca D’Agui si impone su Giacomo Andretta. Il primo neo campione italiano, del Wellness Karate Sorso, vince per 2 a 0, sul vice iridato del Karate Castelfranco Veneto. I terzi classificati sono stati Daniele Simmi, del Kyohan Simmi Bari e Federico Gentili, delle Fiamme Oro Roma.

Nei 75kg, vince il campione europeo giovanile, Michele Martina in preparazione del prossimo torneo continentale, senior, in Francia. Martina, del Dojo Dokko Do ha superato Andrea Fasolino, per 5 a 0, del Shzoku Karate Avellino. I due bronzi in palio, sono andati rispettivamente, a  Lorenzo Pietromarchi e Carlo Bellino. Del Bracelli Club Arl e del Martial Kroton Ryu.

Negli 84kg, salgono sul podio, Lorenzo Marcelli, Luca Buono, Antonio De Stefano e Pierpaolo Bonalda. Il primo, del Csk Wado Ryu, vince sul secondo, dello Shirai Club S.Valentino, per 1 a 0 e gli ultimi due, dello Shizoku Karate Avellino e del Master Rapid Skf, vincono entrambi, la medaglia di bronzo. Nei 94, Simone Marino, del Kodokan Firenze, si laurea campione italiano, per la seconda volta, bissando il successo su Patrizio Cosciotti, dell’Hantei. Terzi posti invece, sia per Cipriano Infante,  del Team Karate Capasso, che per Alfonso Fasolino, dello Shirai Club. 

Nell’ultima categoria in gara, quella dei pesi massimi degli juniores, è stato Mouhidine Aziz Abbes, dell’Olympic Planet, vicecampione europeo Ekf, nei 76kg, a cingersi il collo con l’oro tricolore, vincendo per 4 a 0, su Lorenzo Stabile, della Polisportiva Nakayama, riconfermandosi campione italiano. Le medaglie di bronzo sono andate a Jacopo Catastini e Massimo Bachilega. Il primo del Dojo Karate Lucca ed il secondo invece, del Tsks.
Il titolo, di prima società classificata, è andato allo Shirai Club S.Valentino, che segna 26 punti conquistati. L’argento è stato ottenuto dal Centro Sportivo Wadoryu, che registra 20 punti, mentre il bronzo è andato al Kodokan Firenze, che si accompagna in classifica, con le
Fiamme Oro Roma, quarte. Entrambe con 16 punti.
Nella mattinata del 24 aprile, dedicata alla categoria femminile, sono stati 5 gli ori individuali distribuiti, per le altrettante categorie, in programma. Per la 50kg, Anna Maria Damolideo, dello Shirai Club vince il titolo italiano su Silvia Sassano delle Fiamme Oro Roma. Terze sul podio, sono giunte Camilla Giuliani, del Karate Pozzuolo e Hayat Imami, del Karate Judo Don Bosco. Nei 55kg, Francesca Vallaro vince su Eleonora Lanzone. Le due atlete italiane, del Rembukan Villasmundo e del Forza e Costanza Brescia, si sono affrontate sul tatami centrale, registrando il punteggio di 1 a 0, per la Vallaro. La medaglia di bronzo è andata a Federica Riccardi del Team Karate Ladispoli e Sahara Maffini, dello Judo Karate Club.

Nei 61kg, il Budokan Montelupo vince il titolo con Viola Lallo, bronzo agli Europei Ekf dello scorso febbraio, che si è imposta di Sara Brogneri delle Fiamme Oro Roma. I due bronzi in palio, sono andati a Greta Leandri, dell’Asi Karate Veneto e Alessia Pappapico, del Talarico Karate Team, anch’essa terza classificata ai continentali giovanili 2016. Nei 68 kg, la plurimedagliata azzurra e bronzo agli Ekf, nel giro della Nazionale Senior, Silvia Semeraro, del Dojo Dokko Do, già iridata italiana negli Assoluti, ha vinto la sua categoria, su Erika Raffaelli, dello Sport Karate Follonica.  Anna Salvetti, dell’Olimpia Karate Bergamo Treviolo e Lisa Sandonnini, del Budokan Karate Campobasso, hanno vinto il bronzo.

Nell’ultima categoria in gara, quella dei 68kg, Clio Ferracuti, vicecampionessa europea ed oro assoluto delle Fiamme Oro, si è laureata campionessa italiana, superando in finale, Alessia Este, della Polisportiva Nakayama. I bronzi sono andati, sia ad Anastasiya Shumko, del Karate Genocchio, che Arianna Asta, del Master Capo Passero. 

Le Fiamme Oro Roma hanno vinto il titolo nella categoria delle società partecipanti, registrando 41 punti. Seconda, è stata il Dojo Dokko Do che ha segnato invece, 12 punti in classifica. 11 punti sono stati agguanti, insieme, sia dal Rembukan Karate Villasmundo, che dallo Shirai Club San Valentino.

Alessandra Giorgi

Più informazioni su