Seguici su

Cerca nel sito

Campionato Italiano Unika 2016, 33 medaglie dal Mushin Karate Eschilo

7 titoli italiani messi al collo. Argento e bronzo nel medagliere finale, per agonisti e preagonisti

Più informazioni su

Il Faro on line – Pioggia di medaglie e di orgoglio, al Campionato Italiano Unika, di Karate, che si è svolto a Riccione, il 23 e 24 di aprile. Il Mushin Karate Eschilo ha mostrato il suo grande cuore puro e ha portato a casa, tanti metalli. Lo ha fatto nella categoria dei preagonisti, in quella degli agonisti e negli over 40. Nella prima, le medaglie messe al collo, sono state 13, nella seconda, sono state invece, 19, mentre negli over, ha conquistato un argento molto importante. Un totale di 33 successi. Brillanti e ricchi di quei valori, che la società sportiva dell’Eschilo 2 di Casal Palocco divulga sin dal 1997. 

Il kata ed il kumite, sono state le specialità nelle quali, i campioni e le campionesse del Mushin, hanno primeggiato. Tra loro, anche 6 quarti posti, che hanno sfiorato di un soffio, il podio italiano, di questo secondo campionato, targato Unika. E sempre a Riccione, come di abitudine annuale, la Fiam ha organizzato questa manifestazione, molto partecipata. 

Per la categoria dei preagonisti, la società di Casal Palocco ha ottenuto il terzo posto nella classifica generale, mettendo al collo il bronzo collettivo. In questo caso, nel kata, gli argenti conquistati sono stati 3 e vinti da Viola Gabbarini, Emanuele Carletti e Mckenzie Camba.
L’unico bronzo di specialità, in questa giovane classe di età, è arrivato da Francesco Gabbarini. Alle sue spalle, si sono aggiunti 7 compagni di squadra, che hanno ottenuto i preziosi quarti posti, sempre nel kata e sono stati Chiara Gabbarini, Laritza Vazquez, Riccardo Colonna, Gabriele Gabbarini, Tommaso Tonieri, Valeria Bello ed Alejandro Arrojo.

Nel combattimento del kumite, invece, sono stati due gli ori vinti e messi al collo da, Emilia Risa e Samuele Capoccia, che si sono laureati campioni d’Italia. Il solo argento conquistato, è arrivato da Simone Marcelletti. Vicecampione tricolore. Alle sue spalle, i 5 bronzi vinti hanno brillato sul petto di Riccardo Colonna, Gianluca Azara, Alessio Angelini, Tommaso Tonieri e Valeria Bello. Valerio Barone ha ottenuto invece, il quarto posto.

Nella massima categoria degli agonisti, il Mushin Karate Eschilo si è laureato vicecampione d’Italia, nel medagliere finale, ottenendo tra le altre medaglie, anche 5 ori. 3 nel kata e 2 nel kumite. Nel primo caso, ha bissato il successo di dicembre, Diego Del Proposto, già campione mondiale di kata. Insieme a lui, i guerrieri del karate figurato, che sono saliti sul primo gradino del podio, sono stati Giulia Cortesi e Claudia Pilosu. Nel kumite invece, i vincitori italiani assoluti sono stati Andrea Golabek e Sabrina Casella. 

Nel kata, gli argenti vinti sono arrivati da Fabrizio Ascone, campione mondiale Wkc nel kata a squadre e da Andrea Golabek. Con loro, Riccardo Falanesca, campione mondiale individuale di kata, Wkc, ha ottenuto il bronzo, insieme a Chiara Ragno ed Emanuele Cortesi. I 3 quarti posti, sono stati conquistati da Cristiano Cannavacciuolo, Lorenzo Del Proposto, pluricampione mondiale di kata ed Eleonora Zanzarri.

Nel kumite, i vicecampioni italiani 2016 di Riccione, sono stati Riccardo Falanesca e Riccardo La Motta. I terzi classificati sono stati ben 7 : Chiara Barone, Andrea Marcelletti, Valentina Colacchi, Emanuele Cortesi, Chiara Ragno, Giulia Cortesi ed Emanuele Bravi. Ancora nel combattimento individuale, Diego Del Proposto, Marco Del Brocco e Mattia Federici hanno ottenuto il quarto posto. 

Una medaglia importante è arrivata anche, dalla categoria Over 40. Il titolo di vicecampione italiano è arrivato da Gianmichele Lizzio e nella specialità del kata. Da segnalare che, 3 atleti hanno cinto il collo, della loro medaglia,  più volte. Lo hanno fatto Giulia Cortesi, Emanuele Cortesi ed Andrea Golabek. 
Il cuore puro del Mushin Karate Eschilo non smette di battere.

Foto : Mushin Karate Eschilo
Alessandra Giorgi

Più informazioni su