Seguici su

Cerca nel sito

Rio 2016, Martina e Federica, donne d’Italia

La Caironi e la Pellegrini. Entrambe portabandiera azzurre. La prima alle Paralimpiadi e l’altra alle Olimpiadi

Più informazioni su

Il Faro on line – Premia il grande talento delle donne, il mondo dello sport, in questi giorni. Dopo che il Comitato Italiano Paralimpico, aveva annunciato negli scorsi giorni, l’investitura di Martina Caironi, come alfiere azzurra, alle Paralimpiadi di Rio, ecco l’annuncio, del 27 aprile, che tutti attendevano. Ed era nell’aria, già da qualche mese. Insieme alla campionessa paralimpica dei 100 metri T42, di Londra 2012, ci sarà anche Federica Pellegrini, come portabandiera. Lei lo farà, in occasione delle Olimpiadi brasiliane, come dichiarato, dal Presidente del Coni, Giovanni Malagò, al Salone d’Onore del Comitato Olimpico Italiano. 

Un grande riconoscimento per Federica, come per Martina. La divina del nuoto italiano sventolerà il tricolore massimo della Patria Italia, durante la Cerimonia di Apertura dei Giochi di Rio 2016, il prossimo 5 agosto. Uno splendido regalo di compleanno per la campionessa olimpica dei 200 metri, di Pechino 2008 e vincitrice di innumerevoli medaglie. Olimpiche, mondiali ed europee. 
Sia Martina che Federica sono due simboli dello sport azzurro e ambasciatrici dei suoi valori in tutto il mondo. La loro carriera si riempie di titoli, medaglie e riconoscimenti. Due atlete splendide e forti, nelle proprie discipline di appartenenza. Portatrici dei valori sportivi e sociali, allo stesso tempo. Entrambe, pluricampionesse mondiali. Martina, atleta delle Fiamme Gialle, ha vinto il titolo iridato, per ben tre volte, registrando in carriera, 5 record mondiali. Nel 2013 e nel 2015. A Lione, vinse due ori : uno nei 100 metri T42 ed uno nel salto in lungo. Si è poi replicata, lo scorso anno a Doha, salendo ancora sul primo gradino del podio, sempre al Mondiale e nei 100. Tuttavia, il suo oro più importante, lo ha ottenuto a Londra 2012 e da lì, la sua carriera nell’atletica leggera paralimpica internazionale, è decollata, verso cime irraggiungibili. 

Vette altissime ed imprendibili, le ha toccate anche Federica Pellegrini, campionessa top, del CC Aniene. La leggenda del nuoto italiano. La donna simbolo delle vasche, di tutto il globo, che per ben 7 volte, ha toccato record mondiali, sulle diverse distanze, in acqua. Per due volte, salì sul primo gradino del podio, ai Mondiali di Roma 2009. Ottenendo, entrambe le volte, il suo primato assoluto. Uno nei 200 e l’altro nei 400 metri. Si replicò, poi ai Mondiali di Shangai nel 2011. Bissando il successo, ancora in queste stesse distanze, sue preferite. 
Immense campionesse. Martina e Federica. Primatiste e vincitrici di record innumerevoli e titoli. Una bacheca piena di trofei, emozioni e ricordi. E aggiungeranno, quello del tricolore, nei loro cuori e nelle loro menti, sotto al cielo di Rio 2016. La loro mano gentile e forte, allo stesso tempo, innalzerà il tricolore, attraendo l’attenzione di tutto il mondo, sulla squadra Italia. 

Il loro spirito da guerriere di sport richiamerà alla vittoria olimpica, le intere delegazioni degli atleti azzurri, paralimpici ed olimpici, che sfileranno con esse, al Maracanà, per far risuonare, più volte possibili, a Rio 2016, l’Inno italiano.
Appuntamento il 5 agosto ed il 7 settembre, all’inizio di entrambe le manifestazioni targate, Cinque Cerchi. Olimpiadi e Paralimpiadi. Federica e Martina. Cuore azzurro.

Alessandra Giorgi

Più informazioni su