Seguici su

Cerca nel sito

Il Sindaco abbandona l’aula: “Una reazione che non mi rappresenta”

Francesco Faiola racconta quanto accaduto ieri alla chiusura  dell’ultimo consiglio comunale prima delle elezioni

Più informazioni su

Il Faro on line – “È la prima volta che mi capita di reagire alle polemiche abbandonando l’aula. Per carattere ed educazione personale non sono uso a questo tipo di reazioni. Ma l’intervento del consigliere uscente Anna Scalfati, totalmente fuori luogo, mi ha di fatto,infastidito non poco”. Il sindaco di Sperlonga Francesco Faiola ci tiene a specificare i fatti dopo essere uscito dall’aula, per protesta, ieri al termine del consiglio comunale.

“Tutti sanno che non mi sottraggo mai a nulla e a nessuno, lo sanno gli esponenti dell’opposizione con cui spesso mi confronto negli uffici comunali, lo sa chi mi conosce e chi lavora con me. Ieri, terminata la votazione sul bilancio con la seduta ormai al termine, ho irritualmente interrotto personalmente il presidente del consiglio mentre sanciva la fine della seduta, in quanto ho notato che il consigliere Scalfati aveva chiesto la parola alzando la mano. Inizialmente sembrava dovesse soltanto fare i saluti, invece ha iniziato un discorso fortemente polemico, con parole particolarmente pesanti nei confronti dell’amministrazione uscente e di Cusani. Ora, non spetta a me fare l’avvocato difensore di nessuno, ma utilizzare quelle parole e quei toni riferendosi comunque ad una persona assente, per me è stato troppo. Ripeto: non sono uso a certi comportamenti, ma il consigliere Scalfati ha pronunciato frasi veramente poco eleganti ed offensive non solo verso Cusani, ma anche verso l’intera cittadinanza di Sperlonga”.

Per Faiola però, l’episodio finale del consiglio, (con la decisione della maggioranza di lasciare l’aula a seduta conclusa e non prima, senza quindi mettere a repentaglio il numero legale dei presenti, come erroneamente riportato dalla stampa locale), va comunque  ridimensionato, in quanto rischia di oscurare i temi fondamentali che sono stati affrontati, il più importante di tutti, il bilancio di previsione 2016-2018. L’approvazione, è stata preceduta proprio da una ampia relazione del sindaco. Per questo il sindaco di Sperlonga sottolinea ancora una volta l’importanza del lavoro svolto finora, nonostante le difficoltà e le interruzioni durante l’anno appena trascorso.

“La nostra amata Sperlonga  ha bisogno di riprendere con vigore la strada parzialmente interrotta in questi ultimi mesi, per continuare non solo a garantire i servizi necessari ai cittadini, ma per portare a termine un un disegno di comunità. Spero che questo possa rappresentare per noi tutti una base concreta per le considerazioni del caso, superando, se possibile, una visione partitocratica per lasciare spazio ad una seria riflessione sul momento storico che stiamo vivendo e sul ruolo che in questo contesto, come amministratori siamo chiamati a svolgere. Diventa allora fondamentale la coesione fra tutti per imboccare strade in grado di condurci ad un più tranquillo futuro”.
 

Più informazioni su