Seguici su

Cerca nel sito

Raccolta dei rifiuti porta a porta: nuova protesta dei lavoratori

Protestano anche le assistenti dei pulmini che accompagnano i bambini a scuola

Più informazioni su

Il Faro on line – Dopo lo sciopero di giovedì scorso, le maestranze della concessionaria per la raccolta dei rifiuti “porta a porta” dell’igiene Urbana hanno di nuovo protestato dopo l’orario di lavoro davanti all’ufficio delle sede distaccata di Ardea  chiamando i carabinieri. Questi giunti sul posto da Anzio hanno sentito le ragioni della chiamata da parte dei dimostranti, li hanno identificato anche con verifica al terminale risultato tutti bravi ragazzi.  Il personale dell’ufficio avvisava subito la sede centrale e si metteva in contatto con l’amministratore della società che chiedeva di parlare con i carabinieri ai quali hanno spiegato che entro martedì tutti i dipendenti avranno lo stipendio del mese di marzo.

Intanto il Sindaco ha fato sapere che il Comune non è arretrato con i pagamenti.  
Purtroppo non sono soltanto le maestranze della concessionaria comunale per la raccolta dei rifiuti che a ragiono o torto protestano, ci sono anche le proteste delle assistenti dei pulmini che accompagnano i bambini a scuola.

Queste operaie  dipendenti della Cooperativa Global Team Sic. Cooperativa  Terziario con sede in Roma via Circonvallazione Clodio, 163  lamentano come i solo colleghi dell’Igiene Urbana che la cooperativa è arretrata con gli stipendi fin dal mese febbraio che gli ha dato un acconto oltre che manca marzo e a gennaio continuano le assistenti si sono viste togliere trantacinque euro dalla busta paga senza alcuna spiegazione.  
Le lavoranti della cooperativa sono 16 fisse e tre provvisorie. Le lavoranti dipendono come abbiamo detto dalla cooperativa la quale ha avuto in sub appalto da parte dell’Asso Mobilità la  parte  dell’appalto riguardante le assistenti sui pulmini. Le assistenti riferiscono che hanno sentito anche l’amministratore dell’Asso Mobilità che ha riferito che loro verso la Cooperativa Global Team Sic. Cooperativa  Terziario non hanno arretrati.  

Sentita telefonicamente una delle più anziane ha detto: “non escludiamo manifestazioni di sciopero, tanto è che stiamo prendendo contatti con i sindacati, la stessa ha concluso invocando l’intervento del sindaco e della sua maggioranza, noi lavoriamo per meno di cinque euro l’ora, e per quasi tutte noi è l’unica entrata, non abbiamo neppure la possibilità di raggiungere il posto di lavoro e speso mettere insieme il pranzo con la cena e questo avviene se prendiamo lo stipendio regolarmente figuriamoci quando non lo riceviamo”.
 
Luigi Centore

Più informazioni su