Seguici su

Cerca nel sito

Legalità e appartenenza i temi scelti dai ragazzi di Lbc per il prossimo appuntamento 

Leggio: "Un’occasione per dire no a ogni forma d’illegalità e invitare i nostri coetanei ad alzare la testa"

Più informazioni su

Il Faro on line – Legalità e appartenenza sono temi che i Giovani di Lbc sentono particolarmente vicini e urgenti, per questo hanno scelto di trattarli sabato 7 maggio nell’ambito dell’iniziativa “Il Sabato di Latina Bene Comune”. A partire dalle 18.30, presso la sede di Corso della Repubblica 216, i candidati di LBC Giovani interverranno nello spazio dedicato all’approfondimento del programma per affermare la loro estraneità ai sistemi contaminati che hanno governato la città e invitare i loro coetanei ad alzare la testa e a pretendere un reale cambiamento.

“I giovani di Lbc amano il loro territorio anche se complicato e per molti versi respingente – afferma Cristina Leggio, capolista di Lbc Giovani – hanno qui le loro radici o le stanno costruendo. È da questo presupposto che nasce l’impegno che ciascuno di noi ha preso entrando a far parte del movimento civico. Il nostro obiettivo è promuovere un cambiamento radicale, autentico, condiviso. In questa città siamo stati, e siamo, spettatori di una progressiva e implacabile deriva etica nella gestione della cosa pubblica e delle abitudini condivise. Noi siamo giovani, ma non per questo incapaci di vedere e capire. Facciamo esperienza quotidiana della corruzione che sta divorando il nostro territorio, le sue risorse, la sua bellezza. Ne facciamo esperienza ogni giorno sul posto di lavoro, nel disbrigo delle nostre questioni personali, nel leggere le notizie sui giornali, nell’esperienza di questa campagna elettorale”. 

Nel loro programma i Giovani propongono progetti per migliorare la funzionalità del trasporto pubblico, per favorire il raccordo tra formazione e mondo del lavoro, per promuovere la cultura. Tutti aspetti centrali e forti: “Ma sappiamo che la problematica dell’illegalità è dilagante – sottolinea la Leggio – e contamina tutti questi ambiti minando la vivibilità della città e la realizzabilità dei nostri progetti. Non abbiamo paura di affermare la nostra estraneità al sistema diffuso di illegalità che ha danneggiato Latina e vogliamo invitare i nostri coetanei a esigere un cambiamento, a non credere alle promesse di chi ci ha già più volte traditi. Dobbiamo volere e pretendere di più”. 

Sabato 7 maggio, presso l’InfoPoint in corso della Repubblica, i Giovani incontreranno i cittadini e le cittadine di Latina e ribadiranno il loro No. No alla corruzione, ai favoritismi, al voto di scambio, alla gestione del bene comune per l’interesse personale. “Ribadiremo il nostro impegno per una “nuova città” – anticipa la capolista – e spiegheremo attraverso quali azioni lo porteremo avanti. Parlare di legalità significa impegnarsi per il rispetto delle regole nella vita sociale e nella gestione della città, difendere i valori della democrazia e promuovere l’esercizio dei diritti di cittadinanza. Ha le sue basi nella partecipazione e nella consapevolezza: fate un passo anche voi – conclude la Leggio rivolgendosi alla città – veniteci a conoscere”.

Più informazioni su