Seguici su

Cerca nel sito

A Scuola in Canoa, per il progetto Fiammegialleperigiovani

Durante l'evento, intitolata la nuova palestra, al Col. Gaetano Bellantuono 

Più informazioni su

Il Faro on line – L’11 maggio, presso gli impianti sportivi delle Fiamme Gialle sul lago di Sabaudia, si è tenuta la manifestazione organizzata dal Gruppo Nautico Fiamme Gialle, in occasione della chiusura dei progetti “A Scuola in Canoa” e “Remare a Scuola”, rientranti nel contesto più ampio dell’iniziativa “Fiammegialleperigiovani”. Alla manifestazione, che si svolge ininterrottamente dal 2011, erano presenti più di 750 alunni di sette Istituti Scolastici del Comune di Sabaudia e dei comuni limitrofi, oltre all’Istituto Comprensivo “Nettuno IV” di Nettuno e del Liceo Artistico “Teodosio Rossi” di Priverno che sta realizzando, in ricordo dell’occasione, un magnifico mosaico con l’effige delle Fiamme Gialle. Era inoltre presente l’Istituto “De Cupis” di Roma che lo scorso novembre, grazie alla fattiva collaborazione con il Miur ha partecipato a Sabaudia al “Campus Fiamme Gialle 2015”.

Molte le Autorità politiche, sportive e militari che non hanno voluto far mancare, con la loro presenza, il sostegno all’iniziativa, tra cui il Prefetto di Latina Pierluigi Faloni, il Capo della Preparazione Olimpica del Coni Dott. Carlo Mornati, il Comandante del Centro Sportivo della Guardia di Finanza Gen.B. Giorgio Bartoletti e il Presidente della Federazione Italiana Canottaggio Giuseppe Abbagnale. Momento clou della mattinata, è stato l’inaugurazione della nuova palestra intitolata al Col. Gaetano Bellantuono, Comandante del III Nucleo Atleti dal 1987 al 2012, con la benedizione del parroco di Sabaudia Don Massimo Castagna, in rappresentanza del Vescovo di Latina Mons. Mariano Crociata.

In 25 anni di ininterrotta azione di comando da parte del Col. Bellatuomo a sabaudia, si sono susseguite generazioni di campioni che hanno contribuito ad elevare il prestigio delle Fiamme Gialle in Italia e nel mondo. Tale importante opera di ristrutturazione è stata resa possibile, grazie all’intervento di CONI Servizi, che attraverso proprie risorse ha consentito la realizzazione di un nuovo piano adibito a sala remo-ergometri e pagai-ergometri, con servizi idonei ad accogliere atleti diversamente abili, che servirà da importante supporto tecnico per le attuali e future generazioni di atleti, nella consapevolezza che a Sabaudia nascono e crescono “Campioni” e che le 15 medaglie olimpiche conquistate (5 ori, 5 argenti e 5 bronzi) dall’edizione di Barcellona 1992 a quella di Londra 2012 e le 67 medaglie mondiali sono il frutto del lavoro sinergico con il CONI e le Federazioni Sportive.

Per celebrare tale circostanza, erano presenti alcune delle storiche medaglie olimpiche conquistate a Sabaudia tra cui Agostino Abbagnale, Catello Amarante, Andrea Facchin, Simone Raineri, Antonio Scaduto che non hanno voluto mancare all’importante appuntamento.

Per quanto riguarda i tantissimi giovani studenti intervenuti, il programma della giornata ha previsto una parte didattica, mediante la spiegazione e la successiva dimostrazione dei gesti propriamente “tecnici” della canoa e del canottaggio ed una parte ludico-sportiva, che ha permesso ai ragazzi di vivere una giornata di divertimento ed attività fisica insieme agli atleti di spicco delle Fiamme Gialle. A conclusione dell’evento, il Comandante del Centro Sportivo della Guardia di Finanza, il Gen.B. Giorgio Bartoletti,ha voluto consegnare a tutti gli Istituti Scolastici intervenuti un piccolo omaggio di riconoscimento per la loro adesione ai due progetti a “Scuola in Canoa” e “Remare a Scuola”.

Fonte : Ufficio Stampa Fiamme Gialle/Foto : Giuseppe Marchitto

Più informazioni su