Seguici su

Cerca nel sito

Buonocore: “Ladispoli ha scritto un pezzo di storia”

Non si placa  il clamore per l’esito straordinario dell’arrivo della Madonna di Fatima

Più informazioni su

Il Faro on line – A distanza di un mese ancora non si placa a Ladispoli il clamore per l’esito straordinario dell’arrivo della Madonna di Fatima. Un evento che ha riscaldato i cuori non solo dei fedeli, ma anche di tantissime persone giunte da tutto il Lazio per rendere omaggio alla Madonna Pellegrina esposta per una settimana nella chiesa del Sacro Cuore di Gesù al quartiere Campo sportivo. “Un grazie di cuore – dice Mario Buonocore, Delegato alle comunità religiose – a tutti coloro che hanno collaborato per la riuscita di questo passaggio della Madonna Pellegrina, dalle forze dell’ordine ai vigili urbani, dalla protezione civile all’amministrazione comunale.  In particolar modo ringrazio i cittadini che hanno condiviso questa settimana molto importante per la nostra città, un simbolo di preghiera per la comunità intera composta da diverse culture e credi religiosi. Abbiamo atteso un po’ di tempo per commentare l’evento perché volevamo capire quanto fosse profondo il segno lasciato da questo evento nella popolazione. Il riscontro è stato eccezionale, Ladispoli ha risposto positivamente”.

“In tanti – prosegue Buonocore – hanno partecipato al programma della settimana della misericordia. Durante il periodo di permanenza della Madonna di Fatima, la chiesa parrocchiale è diventata luogo giubilare ed ha visto l’alternarsi per la celebrazione delle sante messe, oltre che del Parroco Don Giuseppe Colaci e di S.e.r Mons. Gino Reali vescovo diocesano, di S.e.r Mons. Lino Fumagalli Vescovo di Viterbo, Mons. Paolo Gilardi Assistente nazionale del Movimento Mariano Messaggio di Fatima in Italia, S.e.r Mons. Luigi Marrucci Vescovo di Civitavecchia, S.e.r Mons. Diego Bona Vescovo emerito di Saluzzo, S.e.r Mons. Antonio Buoncristiani Arcivescovo di Siena, Mons. Alberto Mazzola Vicario Generale di Porto Santa Rufina, P. Antonio Coluccia, s.d.v., fondatore dell’Opera caritativa “Don Giustino” onlus. Numerose associazioni, scuole, gruppi di catechesi hanno aderito ma immensa è stata anche la gioia di molti anziani e persone con problemi motori che hanno potuto vederla, cosa impossibile per loro altrimenti”.

“Anche se le apparizioni della Madonna di Fatima sono avvenute circa novant’anni fa, il suo appello alla conversione e alla preghiera mantiene una attualità straordinaria. In tutti questi anni si è potuto sperimentare quanto la Madonna sia stata una Mamma che ci ha condotti per mano per liberarci dai pericoli e guidarci sulla retta via, verso il suo Figlio Gesù che è Via, Verità e Vita. La Madonna di Fatima viene come Madre per richiamare gli uomini alla conversione, alla preghiera e alla penitenza. Lei desidera risparmiare all’umanità i castighi che la minacciano a causa del peccato che ha invaso il mondo.In questo periodo storico, tanto turbato dai venti di guerra, dal terrorismo, dall’odio, Lei, la Donna Vestita di Sole, ci dà una risposta storica. Con sollecitudine materna, quasi con insistenza, ci insegna che con la preghiera e la penitenza si può tornare a una vita di pace”.

“Che non esiste un destino immutabile, che fede e preghiera sono potenze, che possono influire nella storia e che alla fine la preghiera è più forte dei è più forte dei proiettili, la fede più potente delle divisioni.” – conclude Buonocore. Anche Ladispoli ha scritto un pezzo di storia religiosa nel cammino di conversione ed ha provato ad accogliere l’appello di Nostra Signora “per tornare a Dio”.

Più informazioni su