Seguici su

Cerca nel sito

Igiene urbana, approvata la diminuzione della Tari del 7%

Paliotta: "Una ulteriore riduzione ci sarà per le famiglie con un componente con handicap grave"

Più informazioni su

Il Faro on line –  “A Ladispoli la tassa per la raccolta dei rifiuti quest’anno calerà del 7 per cento per tutte le famiglie”. Con queste parole il sindaco Crescenzo Paliotta ha annunciato la delibera approvata dal Consiglio comunale che prevede, per il 2016, la riduzione della Tari.

“Una ulteriore riduzione – ha proseguito Paliotta – ci sarà per le famiglie con un componente con handicap grave e per i nuclei familiari con più di tre componenti ed un reddito Isee inferiore ai 15.000 euro. Saranno emanati i bandi  con tutte le indicazioni per presentare la domanda di riduzione entro il 30 novembre 2016. Una parte del risparmio ottenuto con la raccolta differenziata, inoltre, sarà utilizzato per aumentare i passaggi della pulizia stradale soprattutto nelle zone più frequentate della città e nelle aree verdi. Questo importantissimo risultato, quasi unico in tutto il panorama dell’area metropolitana, si è avuto grazie a tante componenti diverse che hanno lavorato tutte per raggiungere lo stesso obiettivo: dal lavoro preparatorio, durato quasi un anno dell’Ufficio ambiente del Comune, all’adesione della stragrande maggioranza dei cittadini fino all’impegno della ditta appaltatrice e dei suoi dipendenti. La bontà del risultato ottenuto dal nostro comune  – ha concluso Paliotta – è stato anche riconosciuto dalla Provincia – Area Metropolitana e dalla Regione che poche settimane fa ci hanno attribuito due premi per un totale di 35.000 euro per la qualità del materiale differenziato”.

“Vogliamo sottolineare, oltre all’obiettivo economico a favore dei cittadini – ha detto il delegato al’igiene urbana Claudio Lupi – che il risultato più importante è che Ladispoli non porta più nulla in discarica ma tutto va in impianti di recupero specializzati. E’ il nostro contributo alla chiusura della discarica di Cupinoro e alla salvaguardia dell’ambiente del nostro comprensorio”.   

Più informazioni su