Seguici su

Cerca nel sito

Un comune nel segno dell’era digitale

Stefanelli: "Un'Agenda digitale per facilitare i cittadini ad accedere ai servizi"

Più informazioni su

Il Faro on line – “Minturno avra’ un’agenda digitale, i servizi della casa comunale saranno informatizzati e, finalmente, tutti i cittadini saranno facilitati nell’accedervi e nel reperire le informazioni loro necessarie. Gli uffici comunali non si sono adeguati alla normativa vigente sull’informatizzazione dei servizi al cittadino e delle procedure della Pubblica Amministrazione, sara’ cura primaria della nostra coalizione provvedere al processo di informatizzazione del Comune, perché se funzionano bene gli uffici comunali, funziona tutto il Comune. Intendiamo dare valore alle persone: ci saranno regole certe e, soprattutto, uguali per tutti e i minturnesi avranno contezza della trasparenza amministrativa” – questa l’inversione di tendenza promossa dal candidato sindaco Gerardo Stefanelli per avversare la poca trasparenza nella gestione della cosa pubblica e il sistema di favoritismi usuale al Comune di Minturno.

“Tutti gli uffici pubblici presenti nel nostro territorio, comunali, scuole e centri anziani – prosegue Stefanelli – verranno informatizzati, così da monitorare sia le esigenze reali della collettività sia l’operosità degli uffici interessati; avendo sotto controllo il lavoro dei dipendenti comunali anche la produttività sarà mappata. Questo vuol dire – afferma Stefanelli – che i premi di produzione, fino ad ora distribuiti per propensione personale saranno garantiti dalla meritocrazia. Per fare questo prevediamo l’uso di software open source e un contratto comunale unico per il traffico dati e voce e, soprattutto, provvederemo a formare adeguatamente i dipendenti comunali e dare modo ai cittadini di conoscere le procedure per usufruire dei servizi digitalizzati. I fondi per apportare queste migliorie alla Pubblica Amministrazione le abbiamo; inoltre, stiamo valutando i bandi regionali per accedere ai finanziamenti europei che permetteranno a Minturno di usufruire di una maggiore disponibilità economica”.

“Aspirando a una reale spending review della spesa pubblica, intendiamo snellire le procedure amministrative e razionalizzare anche gli acquisti della Pubblica Amministrazione. In tal senso, prevediamo che tutti gli uffici pubblici del Comune acquistino beni e servizi esclusivamente sulla piattaforma ministeriale Consop, proprio per assicurare ai cittadini equità, trasparenza e risparmio anche in questa direzione. Sono molte le cose da fare, ma i cittadini possono avere la certezza che, come coalizione, stiamo lavorando per metterle a punto: abbiamo fissato obiettivi concreti a breve e lungo termine. Entro la fine del prossimo anno – conclude Stefanelli – prevediamo di attuare il protocollo informatico, il sistema di pagamenti online e gestire direttamente su internet anagrafe e servizi demografici: è un gran passo in avanti in un Comune sprofondato da troppi anni in un anomalo buio amministrativo”.

Più informazioni su