Seguici su

Cerca nel sito

Forestale: fermato uno sbancamento di circa 500 mc

I sequestri operati nella zona indutriale di Mazzocchio a Pontinia

Più informazioni su

Il Faro on line – Nel comune di  Pontinia, zona Industriale Mazzocchio, nei giorni scorsi  il personale del Comando Stazione Forestale di Terracina hanno portato ha termine una brillante operazione di contrasto dei reati ambientali, nonché alle norme del Codice della strada e codice penale. I Forestali  hanno accertato che era in atto uno sbancamento nell’area industriale in località Mazzocchio al fine di edificare una piazzale delle superficie di oltre 1000 mq e il relativo materiale (terre e rocce da scavo) ivi prelevato, veniva destinato in altre località, in assenza di alcuna tracciabilità per un quantitativo stimato in circa 500 mc.        

Poiché le terre e rocce da scavo, in assenza di tracciabilità,  cosi come prevede la normativa D.Lgs. 152/06, D.M.161/12, D.L. 69/13 e L. 98/13, sono classificati  rifiuti speciali pericolosi, veniva posto sotto sequestro giudiziario l’escavatore utilizzato per lo sbancamento, il lotto di terreno sbancato ed il camion utilizzato per il trasporto del materiale, nonché  l’area dove questi materiali sono stati  trasportati.        

I Forestali hanno accertato inoltre che il camion era sprovvisto di assicurazione  e viaggiava, nonostante di recente fosse stato sottoposto a sequestro da altro organo di Polizia. Pertanto veniva ritirata la patente di guida al conducente ed elevata sanzione amministrativa per oltre 2000 Euro per  la violazione al Codice della Strada, oltre a deferirlo all’A.G. per il delitto di cui all’art. 349 C.P. per violazione dei sigilli di un bene sottoposto a sequestro.           

L’attività degli investigatori ha  portato a deferire al’A.G. n.4 persone, tutte del luogo,  in concorso tra loro, per reati urbanistici, ambientali, gestione illecita di rifiuti e violazioni di sigilli. 
 

Più informazioni su