Seguici su

Cerca nel sito

Alitalia “vola” nelle previsioni. Il 2015 è stato un anno terribile

Hogan: "Confermato il piano per il ritorno alla redditività nel 2017"

Più informazioni su

Il Faro on line – “Siamo in linea con i target previsti dal piano e stiamo centrando ogni obiettivo. Il piano triennale per il ritorno alla redditività entro il 2017 è confermato”. A dirlo è il vice presidente di Alitalia e Ceo di Etihad, James Hogan durante l’Alitalia Day. “Il nostro obiettivo è la redditività, non il punto di pareggio» sottolinea l’ad Cramer Ball aggiungendo che quella di oggi «è una pietra miliare per Alitalia: oggi facciamo un passo avanti, abbiamo una grande opportunità. il nostro obiettivo non è solo essere bravi ma i migliori nell’ambito dei competitor europei”. 

Ball spiega che la partnership con Etihad “è una grande opportunità” e evidenzia come, nella sua azione alla guida di Alitalia, la sua “parola preferita è velocemente”.
“Alitalia deve essere la compagnia preferita, oggi è uno spartiacque, crediamo che Alitalia sia la prima scelta”. Quanto alla due diligence in corso per l’acquisizione di Air Malta il presidente Luca Cordero di Montezemolo spiega: “Ne abbiamo parlato in una interessante riunione del board. Ci guardiamo dentro e in estate, forse già nel board di fine giugno, saremo in grado di prendere una decisione”.  ù

“Se andrà avanti – aggiunge – è un’operazione a rischio zero, anzi sotto zero, per Alitalia. Un investimento di nemmeno un euro, che può avere delle connessioni interessanti con la Sicilia. Lasciateci lavorare facciamo una due diligence non solo economica e il management non avrà niente a che fare con il management di Alitalia”.  

“La compagnia guarda avanti, ma se guardiamo a come eravamo nell’agosto 2014 sono moderatamente soddisfatto per tutto il lavoro fatto”.
“Sono molto contento dei risultati che abbiamo raggiunto” dice ricordando che il 2015 “è stato un anno difficile, con l’incendio di Fiumicino avvenuto nel momento più delicato dell’anno”.

Più informazioni su