Seguici su

Cerca nel sito

Associazioni Animaliste: “Nessuno ci può dare lezioni”

"Noi operiamo da anni nella struttura e l’evento è stato organizzato unicamente per festeggiare lo scampato trasferimento degli animali"

Più informazioni su

Il Faro on line – “In merito all’intervista rilasciata da Maurizio Ferreri, Presidente della commissione Tutela e Diritto degli Animali, noi Associazioni Onlus 6 Orme, Amici di Fido e Noi e Loro desideriamo rispondere, ma soprattutto precisare e quindi smentire alcune affermazioni totalmente errate, rilasciate dal Sig. Ferreri e riportate  nell’articolo. 
Innanzitutto la festa nel canile Valle Grande del 15 maggio è stata organizzata e promossa da noi volontari delle Associazioni citate ed esclusivamente da noi. Per essere ancora più chiari Sig. Presidente, nessuna Onlus di volontariato si sognerebbe mai di organizzare alcunché, con qualsivoglia movimento politico. 

Noi operiamo da anni nella struttura e l’evento è stato organizzato unicamente per festeggiare lo scampato trasferimento degli animali del Comune di Fiumicino ivi ospitati in una Regione che oltre ad essere distante dal territorio del Comune, è notoriamente afflitta dal fenomeno del randagismo, tanto da essere una vera e propria piaga sociale. 
Senza il grande clamore mediatico da noi suscitato e senza il sostegno di tutti coloro che, come noi, ritenevano assurdo e iniquo trasferire gli animali nel casertano dubitiamo che il Comune si sarebbe mai posto il problema sulla correttezza del bando e sull’impatto che avrebbe avuto sul benessere dei suoi animali. 

Se il dirigente ha intrapreso il percorso di revoca in autotutela e se è in atto un ricorso al Tar non è a causa di discordanze, come dice il Presidente Ferreri, ma ci sono motivazioni di fondo ben documentate, che nulla hanno a che fare con motivi politici, e che sarebbero peraltro dovute bastare all’Amministrazione per annullare immediatamente il bando senza far scomodare ed indignare migliaia di cittadini in tutta Italia che hanno seguito la vicenda sull’evento Facebook e hanno firmato la nostra petizione”. 

“Come si permette, Presidente Ferreri – continua il comunicato delle Associazioni -, di dichiarare che la nostra festa possa essere un attacco politico contro l’attuale Amministrazione Comunale [..] servendosi di cani e gatti appartenenti al Comune di Fiumicino? 

A noi che trascorriamo il nostro tempo libero dedicandolo al volontariato non interessa la politica, ma solo ed esclusivamente il benessere di cani e gatti. Abbiamo invitato tutti coloro, nessuno escluso, che ci hanno sostenuto a partecipare alla festa del 15 maggio per celebrare la vittoria degli animali che rimarranno a Valle Grande e non verranno deportati in un canile del Sud, lontano da noi. 

Abbiamo festeggiato perché l’Amministrazione comunale ha giustamente fatto un passo indietro constatando le innumerevoli irregolarità che abbiamo portato alla luce. 

Più informazioni su