Seguici su

Cerca nel sito

Un murales per ricordare la strage di Capaci

In autunno il restyling completo dell'area verde di fronte al Mattei, poi l'intitolazione ai Giudici Falcone e Borsellino.

Più informazioni su

Il Faro on line – Era il 23 maggio del 1992 quando un attentato sull’autostrada nei pressi dello svincolo di Capaci uccise il magistrato antimafia Giovanni Falcone, sua moglie Francesca Morvillo e tre agenti della scorta.

Oggi la città vuole ricordare i tragici fatti di quei giorni con un murales dedicato alle vittime delle stragi di mafia, realizzato da artisti di Cerveteri davanti lo Stadio Comunale Enrico Galli, lungo la via Settevene Palo Nuova.

E’ un altro tassello del progetto Muri Legali, avviato dall’Amministrazione comunale per riqualificare le aree degradate della città mettendole a disposizione degli artisti del territorio.

“Ieri nella sala consigliare del Granarone il magistrato Luciano Costantini, che ha lavorato a contatto con il Giudice Borsellino, ci ha ricordato che Falcone e Borsellino non erano degli eroi: erano delle brave persone che svolgevano con dedizione il proprio lavoro – ha detto Alessio Pascucci, Sindaco di Cerveteri – ed è proprio per onorare il lavoro di chi ha dato la vita per un’Italia migliore dobbiamo tutti fare la nostra parte affinché trionfino la legalità e la buona amministrazione”.

“Un muro pubblico della nostra città – ha proseguito il Sindaco Pascucci – da anni preso di mira dai vandali con scritte e simboli offensivi, ospita oggi una vera e propria opera d’arte. La scelta di realizzarla davanti lo Stadio Galli, frequentato ogni giorno da centinaia di giovani, non è stata casuale. Il mio ringraziamento va agli artisti che l’hanno realizzata e alle ditte Camassambiente e ASV che hanno messo a disposizione i materiali”.

Il Sindaco Alessio Pascucci ha anche annunciato l’intenzione di intitolare un parco verde di Cerveteri al coraggio di Falcone e Borsellino. “Dopo l’estate cominceremo i lavori per la riqualificazione completa dello spazio verde che si trova di fronte all’Istituto Enrico Mattei, tra via Borsellino e via Pertini. Realizzeremo due campi sportivi, uno perpallacanestro e pallavolo, l’altro per il calcio a cinque. La nostra intenzione è di intitolare il parco a Falcone e Borsellino e a chi ha dato la vita nella lotta contro la mafia”.

Più informazioni su