Seguici su

Cerca nel sito

Epigenetica della violenza sulle donne: al via il seminario

Una piaga sociale può essere definita un'emergenza medica? Ne parlerà la Dott.ssa Gaudi il 27 maggio alla Libreria Vita Nova

Più informazioni su

Il Faro on line – La violenza contro le donne è un rilevante problema di salute pubblica globale che deve essere affrontato con il coinvolgimento di tutte le professionalità del mondo ospedaliero, assistenziale, sociale e della ricerca.

Per contrastare questa emergenza e’ in fase di realizzazione presso l’ISS, Istituto Superiore di Sanità, la linea di ricerca epiREVAMP che intende studiare e identificare le modificazioni che il nostro genoma potrebbe subire in seguito alla violenza.

“In sinergia con le strutture di Pronto Soccorso – spiega la Dott.ssa Simona Gaudi dell’Istituto Superiore della Sanità – stiamo costituendo la prima bio-banca della rete di sorveglianza REVAMP, il cui consenso informato che verrà adottato e’ stato approvato dal Comitato Etico dell’ISS”.

In questo scenario si evidenzia la centralità del Pronto Soccorso ospedaliero luogo di accoglienza dove più frequentemente le vittime della violenza di genere si rivolgono, quando decidono di chiedere aiuto o quando il livello di violenza rende assolutamente necessario l’intervento sanitario.

Studiare il profilo epigenetico di una persona significa individuare i segni della violenza a livello molecolare e, poiché si tratta di modificazioni che non cambiano la sequenza del DNA, anche la possibilità di correggerli.

In Italia quasi 7 milioni di donne tra i 16 e i 70 anni hanno subito almeno una volta, all’interno o all’esterno della famiglia, una violenza fisica o sessuale, o entrambe. Le conseguenze di queste violenze possono perdurare per l’intero arco dell’esistenza, colpire coloro che vivono con la vittima, in particolare i figli, e avere seri effetti negativi sulla salute fisica e mentale, sulla formazione scolastica, sull’occupazione e sull’economia generale del Paese.

Di questo e tanto altro si parlerà il 27 maggio alla Libreria Vita Nova, Via G. Carducci 8, ore 18.

Più informazioni su