Seguici su

Cerca nel sito

Il M5S sceglie le piazze di Nettuno per parlare con i cittadini

Di Battista, Taverna e Lombardi con Angelo Casto che dichiara: "Siamo ad un  passo dal ballottaggio, possiamo vincere. Liberi di fare il bene dei nettunesi"

Più informazioni su

Il Faro on line – “Siamo ad un passo dal ballottaggio, possiamo vincere queste elezioni ed avviare un nuovo progetto per Nettuno, in totale discontinuità con il passato, rivolto a dare seguito alla pressante richiesta di cambiamento che proviene dalla cittadinanza”. Angelo Casto, candidato Sindaco di Nettuno per il Movimento 5 Stelle, protagonista di numerosi incontri, in tutti i quartieri di Nettuno, è quanto mai convinto di essere in partita e di essere vicino al ballottaggio del 19 giugno.

Sono numerosi gli impegni del Movimento 5 Stelle, previsti a Nettuno nei prossimi giorni: venerdì 27 maggio alle 18.00 Angelo Casto sarà all’esterno della stazione  ferroviaria per analizzare “il degrado che vede un visitatore quando scende dal treno”  e per presentare i 10 punti per Nettuno. Domenica 29 maggio alle 18.00, in Piazza Cesare Battisti, l’appuntamento con Paola Taverna, Roberta Lombardi, Valentina Corrado e Fabio Massimo Castaldo che saranno con Angelo Casto per chiedere ai nettunesi un forte segnale di discontinuità con il passato.

Martedì 31 maggio alle 17.00, in Piazza del Mercato, il comizio più atteso della campagna elettorale con Alessandro Di Battista, che recentemente ha  donato 130.000,00 euro dei suoi compensi per favorire politiche di sviluppo per la piccola e media impresa, che sarà insieme ad Angelo Casto per invitare i cittadini ad aprire gli occhi, dopo 20 anni di gestione della cosa pubblica con scarsi risultati, affidando al Movimento 5 Stelle la responsabilità di salvare la Città di Nettuno dal baratro nel quale è precipitata a causa degli evidenti  fallimenti della vecchia classe politica.

Giovedì 26 maggio, presso il Kinsale Irish Pub, pizza 5 stelle a volontà insieme ai cittadini ed ai simpatizzanti del Movimento “con menù a 10 euro – ci tiene a precisare Casto – in quanto noi ci sosteniamo come gruppo di cittadini  solo con le microdonazioni, mentre invece per la campagna elettorale ogni candidato con i suoi soldi. Per scelta non abbiamo accettato contributi esterni: noi non abbiamo cambiali da pagare a nessuno e siamo liberi di fare soltanto il bene dei cittadini di Nettuno. Il 5 giugno, con una croce sul Movimento 5 Stelle, i nettunesi potranno riscattarsi da 20 anni di umiliazioni e di fallimenti amministrativi. Noi ci siamo, metteteci alla prova e non vi deluderemo!”.

Più informazioni su