Seguici su

Cerca nel sito

Incontro in Confartigianato, l’intervento di Calandrini

Il candidato sindaco: "Il mio percorso all’insegna della condivisione è proseguito sottolineando la necessità di infrastrutture"

Più informazioni su

Il Faro on line – La Città del futuro, una prospettiva di sviluppo intesa al di là delle legittime priorità da rispettare nell’immediato. E’ l’argomento principale trattato dal candidato sindaco del centrodestra di Latina, Nicola Calandrini, nell’incontro tenutosi ieri presso la sede di Latina di Confartigianato. Calandrini ha parlato innanzitutto di sviluppo della città e di grandi opere nel confronto con il presidente provinciale Aldo Mantovani, con il direttore Ivan Simeone, con i quadri direttivi e con alcuni associati.

“Il mio percorso all’insegna della condivisione è proseguito in Confartigianato sottolineando la necessità di infrastrutture come la portualità, la Roma Latina, il casello autostradale e l’aeroporto: solo spezzando questo isolamento rispetto al Lazio e al resto d’Europa forniremo al nostro territorio delle concrete possibilità di crescita. La nostra “Città del Futuro” dovrà puntare su un Piano Urbanistico Comunale Generale mirato a creare una città moderna ed ecosostenibile e dovrà fornire i necessari strumenti a quanti operano sul territorio. Mi riferisco alle misure di agevolazione fiscale per gli artigiani e i piccoli imprenditori, dall’accesso al credito alle iniziative finalizzate all’acquisto e alla locazione di immobili, rivolte in particolare ai giovani. Le piccole imprese artigiane andranno sostenute facilitando la loro partecipazione ai bandi comunali, privilegiando sempre il marchio “Made in Latina” riservato alle nostre eccellenze”.

Nel confronto con gli associati è emersa la volontà di Calandrini di strutturare e ripensare la Ztl: “Sarà fondamentale avviare un dialogo con gli operatori facendo in modo di arrivare a prendere delle decisioni insieme a loro. Di sicuro valuteremo se sarà opportuno insistere con questo progetto anche durante la settimana: d’accordo con i commercianti dovremo capire se e come programmare una serie di proposte ed eventi in grado di rendere una vera attrattiva il cuore della città”.

Più informazioni su