Seguici su

Cerca nel sito

Erosione, la battaglia ora è politica: Ncd e FI contro Montino e Zingaretti

Intanto dalla Pisana rassicurano: stanziati 500.000 euro per intervenire

Più informazioni su

Il Faro on line – “Bene l’impegno degli assessori Refrigeri e Buschini sul litorale, da tempo lavoriamo per risolvere il grave problema dell’erosione a Fregene. Lo stesso non può dirsi del sindaco Montino il quale farebbe bene a preoccuparsi di difendersi nelle sedi opportune dalle tante accuse che lo riguardano e a dimettersi una buona volta. Ci liberi della sua fastidiosa quanto inutile presenza”. Ci va giù durissimo il consigliere regionale del Lazio, Giuseppe Cangemi, all’indomani dell’allarme lanciato dal sindaco di Fiumicino sul rischio erosione e sull’immobilismo della Regione. Un argomento che ha fatto scattare il «tutti contro tutti», con l’opposizione che bacchetta la maggioranza, che a sua volta si confronta in un serrato botta e risposta interno.

D’altra parte è un fatto che la costa di Fregene sta sparendo, a fronte di una vocazione turistica che viene sempre più messa in crisi. Ed è un fatto che dopo l’allarme lanciato da Montino qualcosa si sia mosso: “Sul problema dell’erosione di costa tra Fiumicino e Fregene – ha affermato una nota della Pisana – l’attenzione della Regione Lazio è massima. Constatato l’effettivo avanzamento dell’erosione nella parte sud di Fregene, recentemente la Regione ha subito stanziato la somma necessaria, circa 500 mila euro, per la copertura dell’appalto risolutivo delle opere necessarie per mettere definitivamente in sicurezza il tratto di costa ove insistono gli stabilimenti, Perla e Cigno compresi.

Si tenga conto che, a tutela degli interessi dei tanti operatori turistici, il progetto è stato presentato direttamente da Assobalneari ed è già stato inviato alla valutazione di impatto ambientale, a garanzia dell’area di pregio naturalistico circostante. Certo, è una lotta contro il tempo e le intemperie. Oggi, però, contrariamente a quanto avvenuto negli anni passati, l’amministrazione regionale è nel pieno di un’attività volta al raggiungimento di una soluzione strutturale che, per qualche anno, manterrà stabile la linea di costa, al netto delle necessarie piccole manutenzioni”.

Rassicurazioni che non spengono le polemiche, anzi: “La regione si conferma totalmente disinteressata alle istanze delle nostre province. Adesso sono addirittura autorevoli esponenti del pd a rendersi conto dell’inadeguatezza di Zingaretti – ha affermato il Capogruppo di Forza Italia della regione Lazio Antonello Aurigemma -. Abbiamo assistito al botta e risposta tra il sindaco di Fiumicino Montino (del Pd) e la Regione, con il primo cittadino che ha chiesto a Zingaretti di intervenire per le criticità dovute all’erosione delle spiagge del litorale.
Nonostante la risposta della Regione, che ha affermato di aver già stanziato somme contro l’erosione e la controrisposta di Montino, che ritiene positive le parole della regione, di certo la realtà non cambia: ossia ora anche il Pd conferma l’incapacità gestionale del presidente Zingaretti, distante dai nostri comuni e dalle istanze dei territori.
Su tutti i settori è evidente una mancanza di programmazione e prevenzione degli interventi, che penalizza in particolar modo quelle località turistiche che registrano un’affluenza straordinaria in alcuni periodi della stagione”.

Più informazioni su