Seguici su

Cerca nel sito

“Io non ho paura dei colori”

Sabato al parco della Madonnetta l'VIII Festa dell'Arcobaleno

Più informazioni su

Il Faro on line – “Quest’anno le Festa dell’Arcobaleno compie otto anni. Ci stiamo avviando al traguardo dei dieci anni nella consapevolezza di aver costruito insieme, nel tempo, un evento che è diventato caratterizzante per il nostro territorio, ma che è solo la testimonianza più evidente e rumorosa del lavoro meticoloso sull’integrazione e sulla giustizia sociale che le realtà associative, i comitati, i movimenti di cui facciamo parte svolgono da anni spesso in dignitoso silenzio e senza gli occhi dei riflettori puntati addosso. Come ricorderete, e come riportiamo sempre nei comunicati, “Io non ho paura dei colori” nacque come una festa in risposta ad una delle tante aggressioni razziste mosse dalla paura dell'”altro”, che mostrarono il volto intollerante – e intollerabile – del nostro quartiere. Allo stesso modo oggi ci troviamo a dire che è intollerabile, oltre che miope, il clima d’odio che si sta diffondendo nei confronti degli “immigrati” e dei “profughi”, un odio alimentato e cavalcato strumentalmente da alcune parti politiche” – lo affermano in una nota gli organizzatori dell’evento.

“È evidente a tutti – prosegue il comunicato – che la nostra società sta attraversando un momento non facile di cambiamento che probabilmente caratterizzerà i prossimi decenni, ma è assurdo e pericoloso pensare che “il filo spinato potrà mai fermare il vento”, vento alimentato dalla disperazione e dalla legittima aspirazione ad una vita migliore. C’è chi propone la soluzione eticamente aberrante e praticamente impercorribile della chiusura. Noi invece crediamo, costruiamo e sperimentiamo quotidianamente esperienze e strade che portano all’incontro. Di fronte a tutto questo è oggi quindi più importante che mai essere uniti per dire a voce chiara e festosa che noi “Non abbiamo paura dei colori”. La Festa dell’Arcobaleno sarà anche quest’anno un variegato momento di aggregazione all’insegna dell’intercultura, declinata al ritmo della musica dal vivo con i Boxty Lads (popolare irlandese), i Syrah (pizzica e taranta), accompagnata con i sapori della cucina dal mondo, rallegrata con i giochi dei bambini”.

“L’evento è organizzato da Ciao Onlus in collaborazione con Biblioteche di Roma, Rete Scuolemigranti, Associazione Parco della Madonnetta, Associazione Andrea Sanchioni Onlus, Gea Gruppo Educativo Autogestito, Zolle Urbane, Centro di Formazione Giovanile Madonna di Loreto, Agisco, Hope Ball, Karalò Sartoria Migrante, L’Alternativa onlus, Humus Sapiens, Comitato di quartiere Amici della Madonnetta, Mieac, La RestodelMondo Squadra di Calcio Popolare, Cooperativa Futura, Core Rete Solidale ed i gruppi territoriali di Amnesty International, Libera, Emergency, Movimento Nonviolento, Scout Cngei” – conclude la nota.

Più informazioni su