Seguici su

Cerca nel sito

Necropoli della Banditaccia: oggi la prima storica apertura

la Tomba delle Fasce Dipinte e la Tomba della Cornice Rossa aprono al pubblico per la prima volta

Più informazioni su

Il Faro on line – “Il nostro Sito Unesco si arricchisce di nuovi percorsi di visita. Da domani i turisti potranno visitare due tombe etrusche, mai state aperte al pubblico prima di oggi. Grazie al lavoro sinergico tra l’Amministrazione comunale, la Soprintendenza e il prezioso contributo dell’associazione Naac – Nucleo Archeologico Antica Caere, questi due capolavori dell’arte etrusca saranno finalmente accessibili a tutti”.

Lorenzo Croci, Assessore al Turismo del Comune di Cerveteri commenta così il brillante risultato ottenuto nel percorso di potenziamento e valorizzazione dell’offerta turistica della Necropoli della Banditaccia.

Mercoledì 1 giugno, infatti, alla presenza degli studenti dell’Istituto comprensivo Salvo D’Acquisto, saranno aperte al pubblico la Tomba delle Fasce Dipinte e della Cornice Rossa, due delle più antiche ed importanti espressioni dell’arte etrusca.

L’iniziativa rientra nel programma ‘Volontariamente per l’Archeologia’, cinque giorni di visite guidate ed attività culturali promosse dall’Amministrazione comunale di Cerveteri in collaborazione con le Associazioni di volontariato archeologico del territorio. I volontari del Naac, grazie anche al sostegno economico dato dalla Fondazione Cassa di Risparmio, hanno recuperato la Tomba della Cornice Rossa, che conserva al proprio interno alcune interessantissime tracce di pittura.

Risalente alla fine del VI secolo a.C., si compone di tre camere: una è quella principale, dove ancora è ben conservata una cornice scolpita nel tufo e riempita di colore rosso, le altre sono quelle laterali, di dimensioni più piccole. Visitabile anche la Tomba delle Fasce dipinte, datata fine VI secolo a.C., recuperata già nel 1999 dai volontari del Naac, ma fino ad oggi non ancora accessibile al pubblico. In questa tomba, svuotata completamente dalla terra e dai blocchi di tufo, sono oggi ben visibili le sue cornici e le sue fasce colorate di nero e rosso.

Per maggiori informazioni e per prenotazioni, contattare il numero 06.99.55.26.37 o rivolgersi al Punto di Informazione Turistica in Piazza Aldo Moro.

Più informazioni su