Seguici su

Cerca nel sito

Ospedale, Carnevale (FI): “Le promesse di Zingaretti non hanno trovato alcuna attuazione”

Il Capogruppo consiliare: "Non riusciamo a comprendere come chi vive qui possa dire come se nulla fosse che tutto va bene"

Più informazioni su

Il Faro on line – “Lasciano senza parole le dichiarazioni rilasciate dal segretario del Pd di Fondi in merito alla politica sanitaria sinora attuata dalla Regione Lazio ed in particolare per quanto concerne l’ospedale San Giovanni di Dio di Fondi, ancor di più se si considera la condivisione dei Consiglieri comunali Pd nell’analisi delle annose criticità che affliggono il nostro nosocomio e l’amarezza nel prendere atto che i deliberati del Consiglio comunale, approvati all’unanimità, non hanno avuto alcun riscontro da parte del Presidente Zingaretti, che più volte invitato dai Capigruppo a venire a Fondi per chiarire il futuro dell’Ospedale ha di fatto ignorato tali richieste.
Leggiamo invece di una serie di miracolose azioni messe in campo da Zingaretti per valorizzare l’ospedale” – lo dichiara in una nota il Capogruppo consiliare di FI Vincenzo Carnevale.

“Ma si tratta solo – prosegue la nota – di un copia e incolla dei comunicati che Zingaretti, a suon di annunci e di promesse, continua a diffondere a mezzo stampa. Annunci e promesse che ad oggi non hanno trovato alcuna attuazione. Comprendiamo che le direttive di scuderia siano quelle di difendere l’operato del proprio “capo politico”.
Tuttavia non riusciamo a comprendere come chi vive a Fondi e vive altresì la realtà del nostro ospedale, ben conoscendo le criticità e le emergenze in atto, possa dire come se nulla fosse che tutto va bene.
Sino ad ora abbiamo sempre cercato di non scendere nella facile polemica, mantenendo un profilo basso, e puntando esclusivamente alla risoluzione dei problemi in atto nella nostra città e nel nostro ospedale nell’interesse delle esigenze dei cittadini”.

“Ma di fronte a quella che non possiamo che definire una difesa d’ufficio che non trova conferma nei fatti, non potevamo tacere. Oggi i problemi che dovevano e potevano essere risolti, in realtà, sono stati acuiti proprio dal disinteresse e dall’inerzia di una Regione che, nonostante manifestazioni e incontri, si è solo voltata dall’altra parte lasciando il San Giovanni di Dio, i medici e tutto il personale, e soprattutto i cittadini, privi di riferimenti certi. La sanità, nella provincia di Latina, e a Fondi in particolare, è sull’orlo del baratro. Assistiamo ogni giorno ad un depotenziamento di reparti, alla chiusura di altri, alla mortificazione di quelle che erano eccellenze e si stanno riducendo ad essere l’ombra di se stesse”.

“Tra l’altro i numeri sulle assunzioni che il Pd utilizza a sostegno dei “miracoli” di Zingaretti sono per lo più imprecisi ed approssimativi, dato che i 4 pediatri rientrano nelle 53 assunzioni autorizzate in deroga al blocco del turn over dalla Regione per tutta la Asl di Latina e non si aggiungono ad esse.
E le autorizzazioni di cui parlano sono quelle annunciate il 29 aprile da Zingaretti e riportate dal PD di Fondi con un “copia e incolla” che si è portato dietro anche gli errori precedenti.
Se veramente il centrosinistra ha a cuore le sorti dell’ospedale di Fondi e della sanità in generale si unisca a tutti i cittadini e alle forze politiche per portare avanti una legittima rivendicazione affinché l’ospedale di Fondi mantenga la sua identità e le sue professionalità vengano valorizzate nell’ottica di dare agli utenti quei servizi efficienti e di qualità che essi meritano” – conclude Carnevale.

Più informazioni su