Seguici su

Cerca nel sito

Il Parmigiano… di Fiumicino: giornata di educazione alimentare

Protagoniste a Villa Guglielmi le classi dell’Istituto Giovan Battista Grassi

Più informazioni su

Il Faro on line – Destinato a insegnanti e alunni delle scuole d’infanzia, delle primarie e secondarie di primo grado, il progetto “Sono come mangio” del Consorzio Parmigiano Reggiano propone un vero e proprio viaggio educativo alla scoperta del cibo, delle buone abitudini alimentari e del territorio, valorizzando in tal modo anche la storia, la cultura, le tradizioni e le risorse ambientali che danno origine ai nostri alimenti. “Sono come mangio” è un viaggio educativo alla scoperta del cibo, delle buone abitudini alimentari e della storia del Parmigiano Reggiano, uno dei più grandi prodotti tipici italiani.

Il progetto del Consorzio di tutela mira anche a stimolare l’utilizzo dei cinque sensi nell’approccio al cibo attraverso un percorso multidisciplinare che utilizza il prodotto Parmigiano Reggiano come filo conduttore tra le diverse discipline scolastiche (dalla storia alla geografia, alle scienze, alla matematica). 
Fiumicino è stata protagonista di una tappa, con Villa Guglielmi a fare da sfondo ad una magnifica giornata. Nel piazzale della villa, insieme con tutti gli alunni e i professori dell’Istituto Comprensivo G.B.Grassi, i giovani studenti, infatti, hanno assistito alla rievocazione dell’antica cottura a legna di una forma di Parmigiano Reggiano.

All’uscita della forma un grande applauso si è levato tra i presenti, lo stesso che ha accompagnato la proclamazione delle classi vincitrici del concorso incentrato proprio sul Parmigiano Reggiano, nell’ambito di un progetto di educazione alimentare portato avanti dall’Istituto.Vincitrici della giornata sono risultate la 4C e 4D, con le maestre Antonella Gamorra Bulla, Cristiana Di Francesco, Maria Ada Rizzo, Frida Valeri e Alessandra Lucano.

I loro ragazzi hanno preparato un cartellone con le ricette  inventate dai bambini, uno slogan sul parmigiano e un plastico dell’Emilia-Romagna dove erano evidenziati i punti di produzione del formaggio. Seconda classificata la 2D della professoressa Maria Scozzari, terza classificata la 5B delle professoresse Maria Del Fuzi e Floriana Razzino.
E il prossimo anno… si replica. 

Angelo Perfetti 

Più informazioni su