Seguici su

Cerca nel sito

Proseguono i lavori per restituire lo stadio comunale alla Citta’

L'assessore Lucernoni: "La priorità dell’Amministrazione è quella di favorire l’affermazione dello sport ad ogni livello ed in ogni contesto"

Più informazioni su

Il Faro on line – “L’amministrazione comunale continua a lavorare speditamente verso la restituzione alla Città dello stadio comunale, che negli anni si è progressivamente deteriorato senza che si ragionasse ad un progetto serio, duraturo nel tempo e compatibile con la destinazione della struttura. La richiesta al Coni di 1 milione e mezzo per ristrutturare l’impianto non ha ancora ottenuto risposta, pertanto l’unica possibilità realistica, allo stato attuale, è l’affidamento ad un gestore disposto ad investire sul calcio. È necessario darne evidenza pubblica e data la complessità del provvedimento ci sono dei tempi tecnici da rispettare” – afferma L’Assessore allo Sport Daniela Lucernoni.

“Proprio per queste ragioni – prosegue Lucernoni – da amministratore, pur consapevole delle condizioni dello stadio, ho ritenuto doveroso tentare il ‘tutto per tutto’, chiedendo una proroga alla Lega Nazionale Dilettanti per il tempo strettamente necessario al nuovo affidamento dell’impianto. Nonostante le risicate risorse a disposizione del comune, la priorità dell’amministrazione rimane quella di favorire l’affermazione dello sport ad ogni livello ed in ogni contesto, passando anche e soprattutto attraverso la fruibilità degli impianti comunali.
Voglio tranquillizzare tutti su eventuali problemi di carattere sanitario: il comune si atterrà scrupolosamente alle disposizioni che verranno dalla Lnd, mettendo ancora una volta al primo posto la salute pubblica. Nessuna intenzione da parte mia di “forzare la mano” verso questa o quella direzione, semplicemente un auspicio per una definizione della questione a favore del mondo sportivo”.

“Speranza che nutro tanto da amministratore inesperto – conclude l’Assessore – quanto da cittadina civitavecchiese, che non può non sperare di assistere ad un derby dopo tantissimi anni all’interno dello storico stadio Fattori.
D’altronde sono sicura che ogni mister, sulla sua panchina, avrebbe approvato e sostenuto il mio tentativo di ‘salvare il salvabile’, a differenza magari di un politico navigato che preferisce la strada della contestazione a quella dei consigli costruttivi, che quando in passato sono arrivati, sono sempre stati tenuti in grande considerazione”.

Più informazioni su