Seguici su

Cerca nel sito

M5Stelle: “Il ballotaggio sarà il momento della verita’”

La consigliera Velli: "Capiremo se gli italiani vogliono davvero il cambiamento"

Più informazioni su

Il Faro on line – “Solo 3 anni fa quando i primi portavoce del M5Stelle sono entrati in Parlamento, nei Consigli Regionali e nelle Amministrazioni Comunali, venivano presi in giro per la loro inesperienza. “Sono ragazzi” dicevano e ridevano scommettendo che non saremmo durati piu’ di un paio d’anni. E invece abbiamo resistito agli sberleffi, alle porte chiuse in faccia, ai documenti nascosti, alle risposte a meta’, alle delusioni.

I cittadini eletti del M5Stelle non si sono chiusi nei palazzi del potere, ma hanno studiato ed imparato il funzionamento della macchina amministrativa e governativa pur continuando come sempre ad andare per strada e nelle piazze per incontrare ed ascoltare i cittadini e studiare e predisporre insieme programmi realizzabili con piani economici concreti. In quei Comuni gia’ amministrati dal M5Stelle finalmente i soldi dei cittadini vengono spesi solo per fare il bene dei cittadini stessi, in maniera chiara e trasparente, ed i risultati sono evidenti per chiunque” – lo dichiara in una nota Fabiola Velli, portavoce del M5S Fiumicino.

“Un esempio per tutti – prosegue la Velli – è quello del Comune di Pomezia che andato alle elezioni nel 2013 come il Comune di Fiumicino, ha visto però la vittoria del M5Stelle.
In soli 3 anni a Pomezia si è passati dal rischio di dissesto finanziario, con duecento milioni di debito, a riportare il bilancio in positivo con circa 15 milioni € in attivo, e sono gia’ stati realizzati molti degli interventi promessi ai cittadini in campagna elettorale. Cosi’ come dichiarato fin dal primo giorno, quando il M5Stelle si paragono’ ad un apriscatole che avrebbe aperto le istituzioni come una scatola di latta per tirarne fuori tutto cio’ che non funzionava, in soli 3 anni il lavoro svolto dai portavoce pentastellati all’opposizione è stato la forza dirompente che sta facendo crollare il vecchio sistema politico marcio e corrotto”.

“Percio’ – continua la nota –  a pochi giorni dal ballotaggio per la “conquista” dell’amministrazione capitolina, quegli stessi che 3 anni fa si facevano beffe di Virginia Raggi e di tutti gli altri portavoce neoeletti, oggi non ridono piu’. Sanno di avere i giorni contati ed hanno il terrore di perdere i loro stipendi da capogiro (il presidente Usa Obama guadagna meno di qualsiasi parlamentare italiano), e tutti i loro ingiustificati ed intollerabili privilegi, a partire dai vitalizi da migliaia di Euro. (..che oltretutto saremo condannati a pagare anche ai loro eredi visto che sono reversibili !!) La rivoluzione pacifica messa in atto dal M5Stelle fa parte di un processo storico molto piu’ ampio ed inarrestabile”.

“Ormai i cittadini si stanno svegliando un po’ ovunque e stanno cominciando a capire che il solo modo per tutelare gli interessi della comunita’ cittadina, è scendere in campo ed occuparsene direttamente. E’ difficile ormai credere alle stentate giustificazioni accampate da burocrati e politici della casta per spiegare le inefficienze ed i fallimenti, ed ogni nuova promessa suona piu’ vuota e ipocrita che mai.
La storia  non si puo’ fermare, e proprio come nella Rivoluzione Francese ed in tutte le rivoluzioni del mondo, i cittadini con il loro voto hanno finalmente la possibilita’ di andare a riprendersi quello che ci appartiene: le nostre citta’, i nostri soldi, le nostre vite, il nostro paese. Per dirla con Virginia Raggi “l vento sta cambiando” e la nostra grande speranza è che questa volta i cittadini italiani sapranno in che direzione andare” – conclude la Consigliera.

Più informazioni su