Seguici su

Cerca nel sito

Ultima tappa del programma di educazione assicurativa “Io e i rischi”

La scuola media "Ennio Galice" terza al concorso "Comunic-Azioni antirischio" con un video sui pericoli del web

Più informazioni su

Il Faro on line – La scuola media “Ennio Galice” di Civitavecchia si aggiudica la medaglia di bronzo del concorso educativo “Comunic-Azioni antirischio”, ideato e realizzato dal Forum Ania-Consumatori per diffondere la cultura del rischio e della prevenzione tra i ragazzi. Gli studenti della classe II A hanno strappato il terzo gradino del podio con un video game interattivo sui pericoli del web i cui protagonisti, una chiocciola e un piccione, devono arrivare sani e salvi alla meta evitando tutte le insidie della rete.

Il concorso al quale hanno partecipato gli studenti è la tappa conclusiva di “Io e i rischi” (www.ioeirischi.it), il programma di educazione assicurativa realizzato dal Forum Ania-Consumatori in collaborazione con l’Associazione Europea per l’Educazione Economica, con il supporto scientifico dell’Università Cattolica del Sacro Cuore e dell’Università Luigi Bocconi di Milano e il patrocinio dell’Istituto Nazionale di Documentazione, Innovazione e Ricerca Educativa (Indire). Si tratta di un percorso formativo per gli studenti delle scuole medie e superiori, che ha l’obiettivo di promuovere nelle nuove generazioni una maggiore consapevolezza del rischio e una cultura della sua gestione nel percorso di vita.

Le classi delle scuole medie che hanno partecipato alla quinta edizione del concorso sono state invitate a realizzare un progetto di prevenzione dei rischi – da quelli ambientali a quelli alimentari o del web – e a studiarne la comunicazione. Il video dei ragazzi di Civitavecchia è stato prodotto utilizzando software di ultima generazione, dimostrando come questa classe sia evoluta nell’utilizzo del linguaggio multimediale. Il filmato – che è pubblicato sulla piattaforma web per ragazzi Creatubbles, nonché condivisibile su tutti i social network – è una chiave intelligente ed efficace per spiegare le insidie della rete ai ragazzi, utilizzando un linguaggio e un format vicini alla loro quotidianità.

Grazie al lavoro svolto, la II A si è aggiudicata 30 gadget tecnologici per la classe e un buono del valore di 500 euro per l’acquisto di dotazioni multimediali per la scuola.

Più informazioni su