Seguici su

Cerca nel sito

Fiumara Grande e Isola sacra, restano dubbi e perplessità

Apprezzata l'iniziativa del Comune per aprire il dialogo, ma le risposte non hanno soddisfatto tutti i cittadini

Più informazioni su

Il Faro on line – L’incontro c’è stato, le strette di mano alla fine anche, ma le notizie che sono uscite dal convegno “Organizza un’Isola in sicurezza”, fortemente voluto dal Comitato Spontaneo Isola sacra non hanno soddisfatto in pieno né il Comitato stesso, né i residenti di Fiumara Grande. Al di là dei sorrisi finali, restano intere le perplessità che ognuno aveva con sé all’ingresso in aula consiliare. Contenti dunque per il confronto, ma insoddisfatti delle notizie ricevute.

Per i possessori di terreni, il nodo del “se e quando” il decreto 42 dell’Autorità di Bacino entrerà in vigore (quello che impedirebbe per altri anni la possibilità di costruire) non è stato sciolto. Le generiche rassicurazioni sul fatto che la politica stia temporeggiando per avere in mano studi tecnici che possano eventualmente confutare le tesi dell’Autorità di Bacino non sono risultate convincenti. La paura è che in piena estate passi il decreto 42, e a settembre ci si ritrovi con Imu pagata e terreni ancora bloccati.

A proposito dell’Imu, non è piaciuta neanche la disamina fatta dal Sindaco, secondo la qualche il valore dei terreni considerati edificabili ma bloccati dai vincoli oggi sia quasi al valore agricolo; Secondo l’avvocato del Comitato, attestarsi sui 20 euro circa al metro quadrato è ancora lontanissimo dai 4 euro circa pagati in altri comuni.Insoddisfatti anche i residenti di Passo della Sentinella.

Il fatto che la strada argine si farà e la mancanza di risposte sulla messa in sicurezza lato mare (è stato proposto di ripristinare 30 metri circa di banchina, ma Comune e Regione non hanno risposto) rende ancora visibile lo spettro della delocalizzazione per questioni di sicurezza. Insoddisfazione anche per le mancate risposte a un’interrogazione presentata il 14 aprile 2015 da Fabrizio Santori e ancora giacente nei cassetti della Pisana.

Certamente l’iniziativa dell’incontro pubblico è stata positiva in sé, e va dato atto all’amministrazione Montino di aver organizzato per la prima volta un confronto di tal guisa. Quella della soddisfazione dei cittadini sui risultati ottenuti, però, è un’altra storia…
Angelo Perfetti
 

Più informazioni su