Seguici su

Cerca nel sito

La Rosa: “Messe in atto tutte le azioni per tutelare le ditte locali nell’indotto di Enel”

Il Presidente della Commissione Lavoro: "Rimando al mittente ogni accusa d'immobilismo"

Più informazioni su

Il Faro on line – “Lo scorso giovedì, la segreteria della Presidenza del Consiglio Comunale ha inviato a mio nome, in quanto Presidente della Commissione Lavoro, un invito formale a Legacoop, Federlazio e Unindustria per discutere in Commissione Consiliare le tematiche relative al lavoro da parte di ditte locali nell’indotto della centrale termoelettrica. Per questa ragione, pur comprendendo la necessità dell’opposizione cittadina di guadagnarsi uno spazio di visibilità, sollevando sterili polemiche, rimando al mittente ogni accusa d’immobilismo o di “timore” nei confronti di Enel. Lo stesso Sindaco ha già convocato l’ente energetico per ribadire la necessità di coinvolgere l’indotto locale nelle esternalizzazioni operate a Torre Valdaliga. Questa Amministrazione Comunale si muove con pochi annunci pubblici poiché l’interesse primario è più la risoluzione delle problematiche, non certo la passerella politica o il ritorno d’immagine di qualcuno a fini elettorali” – lo dichiara in una nota il Consigliere Emanuele La Rosa, Presidente della Commissione Lavoro.

“Per rispondere all’accusa di pavidità – prosegue la nota – mossa nei confronti del Sindaco c’è da rimarcare l’enorme differenza tra questa amministrazione, che ha attualizzato accordi già in essere con Enel, rispetto alla prassi di chi ha “tirato a campare” a forza di richieste economiche estemporanee, oppure tentando di monetizzare le prescrizioni Via del 2003. Le azioni di lungo periodo, messe in atto dalla nostra amministrazione, sono volte a sottrarre la città da una sudditanza economico-finanziaria che dura da decenni nei confronti del colosso energetico, e rimarcano la sostanziale differenza che c’è tra chi opera per il bene della città e chi in passato è andato a caccia di risorse economiche probabilmente solo per il periodo del proprio mandato elettorale”.

“Infine ricordo ai lettori che l’Onorevole Marietta Tidei è una parlamentare di maggioranza del nostro territorio. Per questa ragione sono convinto che la sua voce sarà ascoltata da Enel, almeno con la stessa attenzione che viene riservata al Sindaco. Pertanto La invito a fare tutte le azioni pubbliche e politiche volte a favorire l’indotto locale, questo per eliminare ogni cattivo pensiero che lascia pensare che una tale importante problematica sia stata ridotta a mera polemica politica. Sospetto che trova una conferma dal suo ultimo comunicato, che liquida in due righe la questione lavorativa e ne spende molte di più per criticare l’Amministrazione Cozzolino” – conclude La Rosa.

Più informazioni su