Seguici su

Cerca nel sito

Assoluti di Judo, tris Fiamme Gialle nei maschili e vittoria delle Fiamme Oro nei femminili

L’Akiyama Settimo scala le classifiche a squadre, negli uomini e nelle donne. Per gli individuali, Ciano vince il quinto titolo in carriera. Nelle donne, Centracchio e Geri campionesse 

Più informazioni su

Il Faro on line – Con 16 ori distribuiti, si sono conclusi, i Campionati Italiani Assoluti di Judo, 2016. La manifestazione, targata Fijlkam, che ha visto la partecipazione di oltre 400 atleti, al PalaCotonella di Parma, ha visto tanto entusiasmo e passione, intorno ai 5 tatami allestiti, sul parquet del palazzetto parmense.

Dal 11 al 12 giugno, i judoka provenienti da tutte le parti d’Italia, si sono ritrovati sotto al tricolore azzurro, per conquistare la propria medaglia personale. Nella prima giornata in programma, quella di apertura di competizione, sono stati gli uomini a scendere sul tappeto, registrando successi e primati. Con tre ori vinti, sono state le Fiamme Gialle a segnare la giornata di debutto di manifestazione e nella categoria maschile. Tuttavia, la società più premiata è stata quella dell’Akiyama Settimo, con 36 punti segnati in classifica. Gli atleti Fiamme Gialle che hanno vinto il titolo, sono stati Antonio Ciano, Vincenzo D’Arco e Giuliano Loporchio. Nei 90, 100 e -100kg. Tutte e tre, massime categorie di peso. 

Nelle altre 4 categorie rimaste in programma, sono stati tanti i metalli consegnati. Nella 60kg, ha vinto Carmine Di Loreto della Fiamme Oro, seguito sul podio, da Manuel Lombardo dell’Akiyama Settimo, che ha conquistato l’argento e da Angelo Lanzafame, del Titania Catania e da Angelo Pantano, dell’Airon Furci Siculo, che sono saliti sul terzo gradino del podio. Nei 66kg, Matteo Piras dei Carabinieri ha vinto il titolo, vincendo sul tatami centrale, su Biagio STefanelli della Nippon Napoli. Terzi in questa categoria, sono stati invece, Davide Faraldo, ancora del dojo, Nippon Napoli e Matteo Medves, delle Fiamme Oro. Nella categoria dei 73kg, Ermes Tosolini è salito sul primo del podio. L’atleta dell’Akiyama Settimo, società che ha vinto la classifica a squadre, ha battuto sul tappeto, il suo pari peso, Augusto Meloni, delle Fiamme Oro, seguiti, entrambi, sul terzo gradino del podio, sia da Jacopo Cavalca, del Kyu Shin Do Kai Parma, che da Andrea Gismondo, della Fortitudo 1903. Massimiliano Carollo ha vinto la categoria degli 81kg, Il titolo di vicecampione tricolore è andato a Diego Frustaci, del Banzai Cortina Roma, mentre i due bronzi, sono stati messi, al collo, sia di Gesualdo Scollo, del GS Forestale, che di Prisco Castertano, del Centro Sportivo Esercito. 

Le massime categorie maschili, vinte da Ciano, D’Arco e Loporchio, sono state combattute ed emozionanti. Nei 90 kg, all’oro di Antonio Ciano, sono seguiti, l’argento di Nicholas Mungai, dell’Akiyama Settimo e i due bronzi, vinti rispettivamente, sia da Giovanni Carollo, dei Carabinieri, che Andrea Fusco, del Nippon Napoli. In quella, dei -100, conquistata da Giuliano Loporchio, Davide Pozzo, dopo il timing a disposizione sul tatami e affrontando il campione gialloverde, ha ottenuto il suo argento, con il judogi della Polisportiva Besanese. I due bronzi messi a disposizione, sono stati ottenuti, sia da Luca Ardizio, del GS Forestale, che da Mattia Riva, dell’Accademia Torino. Nei 100 kg, invece, dopo il titolo ottenuto da D’Arco, si sono aggiunti, l’argento di Fabio Dall’Anna, delle Fiamme Oro e i due bronzi. Conquistati, sia da Nicola Becchetti, del Kodokan Fratta, che da Tiziano Di Federico, del Judo Tor Lupara.

Al primo posto, dell’Akiyama Settimo, che ha scalato la classifica delle società sportive, partecipanti, con i suoi 36 punti, si è aggiunto il secondo, delle Fiamme Gialle, che hanno strappato 34 punti dagli Assoluti e la terzo piazza, delle Fiamme Oro, con 32.

Per le 164 atlete iscritte alla massima competizione tricolore, sono state 7 le medaglie d’oro messe al collo. Ognuna per ciascuna categoria di peso, in programma. Insieme agli argenti ed ai bronzi, vinti dalle campionesse italiane. In questo caso, nella seconda ed ultima giornata in programma, sono state le Fiamme Oro a vincere la classifica a squadre, con 26 punti registrati, nel finale. Tre metalli, per il Gruppo Sportivo della Polizia di Stato, nelle gare individuali. Maria Centracchio ha vinto l’oro, nei 57kg, Daniela Raia ha ottenuto un bronzo, sempre in questa stessa categoria ed un bronzo di Martina Greci, invece, nei 63kg.

Molto appassionanti e combattute, fino all’ultimo secondo di gara, queste competizioni, riservate alle donne del judo italiano. Nel peso di 48kg, Alessia Ritieni, della Fitness Club Nuova Florida, ha messo al collo, l’oro, seguita da Romina Passa, che ha conquistato il suo argento, perdendo con la compagna di dojo, sul tatami e da, Michela Fiorini e Francesca Milani, che entrambe hanno conquistato il bronzo. La prima con il judogi del Centro Torino e la seconda, invece, con quello del Banzai Cortina Roma. Nei 52kg, Francesca Giorda, dello Sport e Movimento Torino, ha vinto il titolo tricolore, superando sul tappeto, Annarita Campese, del New Olympic Center, che ha ottenuto l’argento. I due bronzi dei 52kg, sono andati a Giulia Pierucci dell’Akiyama Settimo e a Greta Poser, del Judo Vittorio Veneto. Per la categoria dei 57kg, come detto, la poliziotta cremisi Centracchio ha portato a casa, il titolo italiano, insieme al bronzo, in questo stesso peso, della sua compagna di squadra, Daniele Raia. L’argento è andato ad Anna Righetti, dell’Akiyama Settimo, con l’altro bronzo messo in palio, vinto da Giulia Gaggiano, del Banzai Cortina Roma.

Nei 63kg, Giorgia Dalla Corte ha ottenuto l’oro, su Valentina Giorgis. La judoka del Dojo Equipe BOlonga ha vinto, sulla Giorgis, del CS Esercito. il bronzo è andato a Martina Greci delle Fiamme Oro e a Sarri Hernandez, dell’Accademia Prato. I 70 kg, sono stati vinti da Carola Paissoni, del Judo Kumiai. Alessandra Prosdocimo, dei Carabinieri, ha strappato il suo meritato argento e i due bronzi, sono stati ottenuti, sia da Alice Bellandi, del Judo Club Capelletti e da Alice Perin, dell’Accademia Torino. Nel peso dei 78 kg, ha primeggiato, Giorgia Stangherlin, del Judo Vittorio Veneto, mentre l’argento in questa categoria, è andato a MElora Rosetta, dell’Akiyama Settimo, seguita sul podio, sia da Linda Politi, dei Carabinieri, che da Federica Carta, del Banzai Cortina Roma.

L’ultima categoria dei +78kg, è stata vinta da Eleonora Geri, dei Carabinieri, seguita sul tatami, da Elisa Marchiò, del CS Esercito e sia, da Luna Coppola, del Fitness Club Nuova Florida che da Federica Pinnelli, del Kerinos, che hanno invece vinto i loro bronzi.

Le Fiamme Oro, come sottolineato, hanno vinto la classifica a squadre, con i loro preziosi 26 punti. Al secondo posto, i Carabinieri hanno registrato 24 punti, mentre, sia la Fitness Club Nuova Florida, che l’AKiyama Settimo, che mette a segno anche questo successo, nella classe femminile, raggiungono il loro terzo posto, con 24 punti.

Foto : Fijlkam

Alessandra Giorgi

Più informazioni su