Seguici su

Cerca nel sito

De Vecchis aderisce alla giornata della donazione del sangue

Il Consigliere: "Donare il sangue è un atto profondo, intimo, disinteressato di chi ama la vita"

Più informazioni su

Il Faro on line – Oggi si celebrerà la Giornata Mondiale del Donatore di Sangue, istituita a partire dal 2004 dall’Organizzazione Mondiale della Sanità. La data del 14 giugno ricorda il giorno di nascita (1868) dello scopritore dei gruppi sanguigni Karl Landsteiner. L’obiettivo dell’Oms è che, entro il 2020, tutti i paesi possano ottenere sufficienti scorte di sangue da donatori volontari non retribuiti. Attualmente, sono solo 62 i paesi al mondo in cui l´apporto di sangue nazionale proviene quasi interamente da donazioni volontarie e non retribuite, mentre 40 paesi rimangono dipendenti da donazioni famigliari o donatori pagati. 

Il Centro regionale sangue del Lazio ad inizio gennaio di quest’anno ha lanciato un segnale di allarme denunciando la carenza della raccolta nella Capitale, quantificabile in una mancanza di circa 40mila sacche. Per questo ricorrenza i volontari donatori dell’associazione culturale Foro 753 lanciano una campagna di adesione per nuovi donatori volontari di sangue per l’Ospedale Pediatrico Bambin Gesù di Roma Per tutte le informazioni si può consultare la pagina facebook ” donatori Foro settecinquetre”. 

Alla campagna di sensibilizzazione dei volontari del Foro 753 ha aderito il consigliere comunale di Fiumicino William De Vecchis: “Donare il sangue – dichiara De Vecchis -, è un atto profondo, intimo, disinteressato di chi ama la vita e non vuole dimenticare chi soffre. Purtroppo il sangue per le sue caratteristiche non si può riprodurre in laboratorio, la Regione Lazio e le strutture sanitarie non sono ancora autosufficienti e questo ci deve far riflettere sull’importanza di divenire donatore, donare ha due aspetti fondamentali si contribuisce a salvare vite e tenere sotto controllo sanitario i volontari stessi.

Sono numerose le associazioni che operano sul territorio di Fiumicino, credo sia giunto il momento di dar vita a un coordinamento dei volontari donatori del sangue. Inoltre vorrei ricordare la raccolta firme per richiedere un ospedale che in questi giorni si svolge in tutto il territorio del comune, una battaglia di civiltà che deve essere sostenuta da tutti”.

Più informazioni su