Seguici su

Cerca nel sito

Sinistra Italiana a Piazza Gasparri per dire no alle speculazioni

Si: "Rilanciamo con forza la necessità di ridare la parola ai cittadini interrompendo il commissariamento prefettizio"

Più informazioni su

Il Faro on line – “Confronto e partecipazione. Sono queste le parole chiave per ripartire, per ricostruire un nesso fra politica e speranza, per costruire tutti insieme una proposta di governo autonoma per il nostro Municipio. Ed è con questo spirito che domani, Giovedì 16 Giugno, alle ore 18.00, Stefano Fassina sarà di nuovo nel nostro Municipio per visitare Piazza Gasparri, incontrare i residenti e partecipare ad un incontro con la stampa. Vogliamo cambiare questa città, vogliamo cambiare questo territorio e vogliamo farlo attraverso un processo partecipato, vissuto, condiviso, dove ognuno si senta responsabile e protagonista allo stesso tempo del cambiamento.
Siamo convinti che non c’è democrazia senza partecipazione ed è proprio attraverso la partecipazione che si rafforza l’offensiva contro il malaffare” – lo dichiara in una nota Sinistra Italiana del X Municipio.

“La Commissione Prefettizia – prosegue la nota – guidata dal Dott. Vulpiani, a cui va tutta la nostra gratitudine per il lavoro svolto, appare insufficiente nella qualità delle risposte offerte ai residenti, risposte che non possono essere neutrali e ordinarie ma devono avere una caratterizzazione politica forte, una visione proiettiva che solamente una proposta politica autentica può garantire. Per questo, per continuare questo importante lavoro di costruzione e riconnessione iniziato in campagna elettorale che non può terminare quando calerà il sipario elettorale, domani saremo in piazza. Le vertenze sono tante e devono essere affrontare con determinazione e urgenza”.

“Ci riferiamo alla richiesta di sfratto, un provvedimento che colpirà i residenti delle case popolari di Ostia Ponente, avanzata dalla Moreno Estate s.a.r.l. a causa di un contenzioso irrisolto fra l’immobiliarista Armellini e il Comune di Roma; ci riferiamo alla mancato rinnovo nel X Municipio della convenzione per l’assegnazione delle palestre scolastiche alle associazioni sportive, un danno enorme che ricadrà sistematicamente sulle famiglie meno abbienti le quali dovranno sborsare cifre notevoli per le strutture sportive private.
Ci riferiamo al mancato trasferimento dei fondi alle cooperative di servizi sociali, un danno pesantissimo per i lavoratori e per coloro che usufruiscono di questi importantissimi servizi di assistenza.
Ci riferiamo alla mancata attivazione o addirittura alla revoca autorizzativa per i corsi aggiuntivi nelle scuole comunali senza oneri per l’amministrazione in quanto, a causa di un commissariamento che può occuparsi solo di atti ordinari non si possono autorizzare attività aggiuntive”.

“Ci riferiamo alla urgente e strategica manutenzione ordinaria della foce del Canale dei Pescatori, un problema irrisolto da sempre che non può più essere aggirato in quanto preclude il deflusso delle acque, le attività turistiche e danneggia l’indotto economico generato dal comparto pesca.

Con l’ultima sentenza della corte d’appello tramonta di fatto l’idea che ad Ostia sia radicata la mafia ed è per questo che rilanciamo con forza la necessità di ridare la parola ai cittadini interrompendo il commissariamento prefettizio nato dopo lo scioglimento dell’amministrazione municipale per infiltrazioni mafiose. Siamo convinti che solamente avvicinando il potere al popolo si combatte la corruzione e si rendono trasparenti ed efficienti le istituzioni”.

“Per le stesse ragioni chiediamo con forza che a Roma si applichi la riforma delle aree metropolitane con la consapevolezza che questa riforma epocale renderebbe più partecipati e i processi decisionali semplificando e rendendo più efficace l’azione amministrativa. Per questo domani come Sinistra Italiana X Municipio saremo in piazza con Stefano Fassina. C’è bisogno di Sinistra. C’è bisogno di noi” – conclude Sinistra Italiana.

Più informazioni su