Seguici su

Cerca nel sito

Passoscuro, alla ricerca di reperti archeologici. Seguendo le strade dell’impero romano

I recenti ritrovamenti archeologici al Castellaccio dei Monteroni nel Comune di Ladispoli riportano alla mente la Tabula Peutingeriana

Più informazioni su

Il Faro on line – I recenti ritrovamenti archeologici al Castellaccio dei Monteroni nel Comune di Ladispoli riportano alla mente la Tabula Peutingeriana. Una pergamena di 6,80 mt, dell’età imperiale, esposta al museo Nazionale di Vienna, sulla quale nel nostro settore, oltre alla via Aurelia, che passava per il Castellaccio dei Monteroni, vi è riportata anche una strada che collegava i porti di Claudo e Traiano con il porto di Pompeo a Marina di San Nicola e, da qui, dopo circa un chilometro, forse si collegava con la via Aurelia proprio nel sito delle recenti scoperte.

Da ciò chiaramente si evince che quella strada, di cui si sono perse tutte le tracce, attraversava il territorio dell’attuale Comune di Fiumicino. Perciò doveva passare necessariamente per Passoscuro. Si può ipotizzare che il ponticello che fu sciaguratamente demolito con la dinamite nei primi anni ’70 del secolo scorso su fosso di Tredenari a valle del Campeggio Marina di Roma, potrebbe riguardare quella strada.

Tracce di quel ponte si rilevano in una foto aerea che la Raf scattò nel 1944 ed ancora oggi alcuni anziani di Passoscuro raccontano che negli anni ’50 loro passavano su quel ponticello per andare alla scuola elementare Cena in via Monti dell’Ara. 
Fino a qualche anno fa, quando il fosso di Tredenari d’estate era in secca si potevano scorgere ancora le basi dei pilastri e i detriti tra il fango.

Anche a Fregene qualche anno fa fu scoperto un tratto di basolato di dubbia provenienza. Perciò sarebbe interessante estendere le ricerche anche nel nostro territorio, in modo che anche Passoscuro e il Comune di Fiumicino tutto, possano vantare qualche reperto archeologico in più. 

In proposito sarebbe utile  che l’Assessore Galluzzo e il presidente della commissione Cultura e Turismo del Comune di Fiumicino Maurizio Ferreri facessero un viaggio (virtuale) a Vienna per vedere da vicino la famosa Tabula e capire quale poteva essere il tracciato.

Nicola de Matteo 

Più informazioni su