Seguici su

Cerca nel sito

Presunte violenze, Il Fiumicino Rugby respinge ogni tentativo di processo mediatico

Polisportiva Fiumicino AD: "La scrivente è da sempre operante nel rispetto delle regole e dello spirito dello sport"

Più informazioni su

Il Faro on line – Secondo una denuncia presentata un anno fa e ripostata dal Corriere della Sera, a maggio 2015 tre allenatori della Fiumicino Rugby avrebbero picchiato due allievi tredicenni mentre la squadra era in trasferta a Jesolo in Veneto. Ora è scattato il rinvio a giudizio), Il fatto, che venne denunciato dopo qualche giorno dai genitori dei ragazzi, sarebbe avvenuto di notte, alle 23 e 30 circa.
Prima uno schiaffo nei confronti di un allievo, poi un avvertimento minaccioso all’amico che tentava di difenderlo: “Vedi che puoi fa…sennò ce ne stanno pure per te”. “Mo ti do una cinquina che ti tolgo cinque strati di pelle”, un’altra minaccia riportata nella denuncia presentata dalla mamma ai carabinieri.

In merito a questa notizia riceviamo e pubblichiamo dalla Polisportiva Fiumicino AD: “La società Polisportiva Fiumicino AD, in merito a quanto pubblicato su alcune testate giornalistiche, nazionali e locali, il giorno 16/06/2016, precisa quanto segue.
La scrivente è da sempre operante nel rispetto delle regole dello spirito dello sport con l’intenzione di far crescere i propri ragazzi ed atleti in un clima di amicizia, serenità e rispetto reciproco e non ha mai gradito tali comportamenti estranei ai valori del rugby e dello sport in generale.

La società Fiumicino Rugby si discosta e rigetta ogni processo mediatico che la vede coinvolta, invitando le testate giornalistiche al rispetto dei principi cardine del diritto di cronaca”.

Più informazioni su