Seguici su

Cerca nel sito

Il Comitato XM Mare di Roma: “Ricostruire un territorio devastato dalla cattiva politica”

Il presidente Martone: "A Virginia Raggi chiediamo di agire in tempi strettissimi"

Più informazioni su

Il Faro on line – “Il Comitato X Municipio – Mare di Roma esprime i migliori auguri di buon lavoro a Virginia Raggi, sottolineando la valenza etica, prima ancora che politica, del più rapido intervento della nuova Amministrazione capitolina verso un territorio che, pur costituito nella sua stragrande maggioranza di persone oneste, è purtroppo stato utilizzato e strumentalizzato per iniziative politiche volte a coprire le note vicende di Mafia Capitale”. Lo dichiara il Presidente Franco Martone a nome del Comitato X Municipio – Mare di Roma, all’indomani dell’elezione a Sindaco di Virginia Raggi.

“Dopo questa tornata elettorale, nella sede di Ostia del X Municipio in piazza della Stazione vecchia non si insedieranno infatti minisindaco, giunta e parlamentino – come avverrà invece negli altri 14 municipi romani – ma resterà in carica l’attuale Commissione prefettizia. E’ un vuoto istituzionale inaccettabile che si protrae ormai da un anno con conseguenze sempre più disastrose”, sottolinea Franco Martone.

“E’ un prezzo altissimo quello che i cittadini del ‘Mare di Roma’ hanno pagato e stanno pagando in termini di paralisi economica e sociale. Con il venir meno di autonomi referenti amministrativi locali, tutto è rimasto fermo, tutto si è sostanzialmente bloccato. Nessun concreto investimento è stato realizzato in settori ad elevata criticità come la mobilità ed il dissesto idrogeologico interno e costiero del territorio. Per non parlare della ancor più grave disoccupazione indotta dal generale immobilismo”.

Secondo il Presidente Martone, “resta invece ben forte l’impatto dell’infamante marchio di mafiosità irresponsabilmente attribuito: un danno d’immagine intollerabile, destinato a durare nel tempo, con danni incalcolabili per un territorio che da sempre fonda sull’accoglienza e sulla cultura – grazie al mare, alle spiagge e al suo vastissimo patrimonio archeologico, culturale e naturalistico – la sua principale risorsa”. “L’illegalità va punita, sempre, senza se e senza ma”, afferma il Segretario Generale del Comitato Ernesto Vetrano, “ma la illegalità si estirpa anche, se non soprattutto, con Amministrazioni pubbliche che funzionano correttamente, con decisioni assunte in tempi certi e compatibili con le esigenze di cittadini ed imprese”.

“Proprio per restituire ai cittadini la fiducia nelle Istituzioni, l’invito rivolto dal Sindaco Raggi ai romani ” di partecipare alla cosa pubblica’, viene certamente raccolto dal Comitato X Municipio – Mare di Roma, nel quale si sono ritrovati e sono impegnati lavoratori, professionisti, imprenditori, comitati di quartiere, Associazioni no profit, che lavorano, vivono e conoscono questo territorio, i suoi problemi e, insieme, le grandi potenzialità. Virginia Raggi ha lanciato una sfida: noi, nell’interesse degli abitanti di questo devastato territorio, la raccogliamo, ma il fattore tempo, se si vuole invertire questo tragico stato di cose, è decisivo”, conclude il Segretario Generale Ernesto Vetrano.

Più informazioni su