Seguici su

Cerca nel sito

Teatro Olimpico 2016/2017, una stagione spumeggiante

Quindici spettacoli per nove mesi, un cartellone festosissimo caratterizzato da generi diversi
+ GUARDA L'INTERVISTA A GIANCARLO MAGALLI

Più informazioni su

Il Faro on line – Energica e ottimista la Stagione 2016/2017 del Teatro Olimpico all’insegna della completa ripresa a pieno regime delle attività per questo storico teatro, uno dei più grandi e amati della Capitale. Quindici spettacoli tra cui scegliere liberamente il proprio abbonamento e molte altre proposte per nove mesi in compagnia di tutti i generi dello spettacolo dal vivo.

Lucia Bocca Montefoschi, Direttore Artistico e Amministratore Delegato, racconta in prima persona questo momento: “Dopo i noti avvenimenti di gennaio siamo riusciti a venire fuori da una situazione di emergenza in tempi brevissimi. Oggi siamo felici di presentare una nuova stagione con la consapevolezza di aver fatto del nostro meglio per onorare gli impegni presi con i nostri abbonati. Abbiamo avuto un fortissimo riscontro di gradimento in occasione della nostra Festa di Riapertura del 26 aprile 2016 e vogliamo ancora ringraziare di cuore il quartiere, la stampa, gli artisti e tutto il nostro pubblico per la solidarietà e l’affetto ricevuto.

Riapriamo con un cartellone festosissimo, come nel nostro stile, caratterizzato da generi diversi, ma sempre tenendo fede alla nostra vocazione di eccellenza. Per rispetto del pubblico abbiamo deciso di non aumentare i prezzi dell’abbonamento, malgrado la nostra situazione economica sia stata gravemente colpita dal danno che abbiamo subito. Speriamo in una forte risposta degli spettatori perché mai come quest’anno abbiamo bisogno di loro. Il nostro Teatro vive della loro partecipazione e del loro entusiasmo.

”Molti i temi trasversali che compongono la programmazione 2016/2017, pensati per offrire varietà e qualità al pubblico romano. Dalla collaborazione del Teatro Olimpico con l’Accademia Filarmonica Romana nascono due progetti di riletture contemporanee di grandi classici. Reduce dal tour internazionale, Emiliano Pellisari è di nuovo in scena con il debutto assoluto di ARIA – Arie Barocche nell’aria (dal 6 ottobre) ispirato all’incanto dell’arte barocca. La poesia della musica, la fantasia della danza, la bellezza del canto, l’eleganza dei costumi, la grazia delle scenografie: uno straordinario “teatro delle meraviglie”, realizzato attraverso le potenti tecniche espressive della sua NoGravity Dance Company e la musica dal vivo della Roma Barocca Ensemble.

Dopo il grande successo della passata stagione, torna la Carmen secondo l’Orchestra di Piazza Vittorio (dal 3 novembre): l’opera di Bizet simbolo dell’amore travolgente e passionale è presentata nella riscrittura romantica e sognatrice che è propria di questa Orchestra.

Fra compagnie di gitani che arrivano in città e allegri soldati che fingono di mantenere l’ordine, un Don José dai ritmi brasiliani se la vedrà con un Escamillo dalle melodie arabe, per amore di una stravagante e affascinante Carmen innamorata della libertà.

Il periodo delle feste natalizie e Capodanno è affidato all’inimitabile mattatore romano Maurizio Battista, imbattibile beniamino del pubblico che lo scorso anno lo ha seguito con oltre 30.000 presenze solo al Teatro Olimpico. Divertimento assicurato con Che sarà (dal 13 dicembre), il suo nuovo attesissimo show ricco di domande taglienti, battute esilaranti, riflessioni irriverenti, un botta e risposta spassoso e ininterrotto di trovate e curiosità che spiazzeranno gli spettatori come solo Battista sa fare. Il titolo, evidente rimando alla canzone dei Ricchi e Poveri, racchiude in sé tutta l’essenza della vita e dello spettacolo che analizza scorci di vita quotidiana con disinvoltura e armonia, arrivando a toccare note profonde senza abbandonare l’abilità comica di Battista, accompagnato dai virtuosismi canori dei quattro elementi dei Baraonda.

Straordinarie produzioni per due musical potenti e travolgenti, come vuole questo genere che appassiona le platee di tutto il mondo, in scena per la regia di Claudio Insegno. Dopo Parigi, il pluripremiato musical campione di incassi a Broadway e nel West End Jersey Boys (dal 22 novembre) arriva finalmente per la prima volta a Roma. Un magnifico viaggio tra i leggendari successi della musica dagli anni ’50 agli anni ’70, un avvincente racconto dell’incredibile storia dei Four Season autori di successi storici come Can’t Take My Eyes Off You, per far cantare e ballare il pubblico con un’eccezionale orchestra dal vivo.

COME ABBONARSI

Abbonamento a Scelta
Pacchetto Cinque: 5 spettacoli a scelta tra quelli proposti
Pacchetto Sette: 7 spettacoli a scelta tra quelli proposti
 
Spettacoli in abbonamento secondo i turni di disponibilità:
Aria – Arie barocche nell’aria con la NoGravity Dance Company – Ricomincio da Te…o con Teo Mammucari –  Carmen di Georges Bizet secondo L’Orchestra di Piazza Vittorio –  Così Rossi che più Rossi non si può con Riccardo Rossi – Jersey Boys – Oblivion: The Human JukeBox – Che sarà con Maurizio Battista – La strategia del paguro con Pino Quartullo e Alberto Farina – La Febbre del Sabato Sera – Questioni di prestigio con Francesca Reggiani – Max Giusti – Tango, Raìces Argentinas con Miguel Angel Zotto – Max Paiella e Marco Presta – Antonio Giuliani – The Best Of con Lillo & Greg
 
Prezzi (inclusivi di prevendita)
 
Pacchetto Cinque
Poltronissima € 145
Poltrona e Prima Balconata € 125
Seconda balconata € 100
 
Pacchetto Sette
Poltronissima € 203
Poltrona e Prima Balconata € 175
Seconda Balconata  € 140
 
Come Acquistare
 
Online presso il sito www.teatroolimpico.it
Al telefono con carta di credito Visa, Mastercard e AmericanExpress
Al botteghino con carta di credito, bancomat e in contanti
Punti vendita elenco disponibile nella sezione dedicata del sito
 
Botteghino
Piazza Gentile da Fabriano, 17 – Roma
Orario estivo: dal lunedì al venerdì 10:00 – 13:30 / 14:30 – 18:00. Sabato e domenica chiuso.
Orario invernale, dal 12 settembre: tutti i giorni orario continuato 10:00 – 19:00
 
Info & Biglietti: 06.32.65.991 – biglietti@teatroolimpico.it
Il programma potrà subire variazioni.
Gli aggiornamenti saranno disponibili online www.teatroolimpico.it

Più informazioni su