Seguici su

Cerca nel sito

Farmacisti in aiuto: la solidarietà aI Trofeo The Beach Club

Tullio Dariol: “Abbiamo raccolto dei fondi necessari a promuovere il progetto Pagaia Bianca"

Più informazioni su

Il Faro on line – Domenica 19 giugno è stato assegnato il II Trofeo The Beach Club, con graduatorie assoluta e relative di categoria. La gara è stata disputata nel nostro comune, presso lo Stabilimento balneare La Capannina di Maccarese; un appuntamento prestigioso in quanto tappa valida per l’assegnazione della Coppa italiana di SUP (Stand Up Paddle). Farmacisti in aiuto rinnova la Partnership con l’Asd The Beach Club, partecipando anche a questa edizione come Social Partner. Un punto informativo è stato allestito in area registrazione di gara.

Spiega il Presidente Tullio Dariol: “Siamo felici di  questa Partnership e di aver partecipato alla manifestazione. Abbiamo avuto la possibilità di consegnare a tutti i concorrenti del materiale informativo sull’associazione ed una nostra maglietta offerta dal nostro sponsor tecnico per l’evento Ergovis. Lo stesso sponsor ha messo a disposizione degli integratori di Sali minerali che abbiamo distribuito insieme a delle bottiglie d’acqua al traguardo”.

Gli organizzatori raccontano come quest’anno ci sia stato un record di iscritti, segno che questo sport sta diventando sempre di più una realtà concreta e forte su tutto il territorio nazionale. Come ha ripetuto Pier Luigi Rovegno, Presidente della Asd The Beach Club Fregene, si spera che presto venga riconosciuta come disciplina olimpica.Condizioni meteo avverse caratterizzate da forte vento e mare un po’ mosso hanno reso, purtroppo, impraticabile il campo gara per la competizione amatoriale, ma ancora più avvincente e selettiva quella agonistica.
La prima, infatti, è stata interrotta dall’organizzazione pochi minuti dopo la partenza per garantire la sicurezza di tutti i partecipanti.

La sfida tra il gruppo di agonisti è stata molto dura; alcuni spiegavano al termine: “oggi partire con la tavola gonfiabile era impossibile ed alcuni non hanno previsto condizioni meteo di questo tipo. Una grande prova di resistenza perché il forte vento ha condizionato e mandato all’aria molte delle strategie che avevamo impostato ad inizio giornata, quando il tempo era molto diverso. Ha vinto chi ne aveva di più, ma soprattutto chi ha sfruttato capacità tecniche: oggi con la sola forza di braccia e gambe non si arrivava a fine percorso”.

Non solo competizione, ma anche divulgazione dell’importante progetto “Pagaia Bianca” promosso dall’Associazione 7Laghi SUP. Quest’ultimo ha come obiettivo l’avvicinamento di persone non vedenti al SUP. Il Presidente stesso, Matteo Fanchini presente domenica, ha dimostrato con caparbietà e determinazione, quali siano gli accorgimenti necessari per un atleta non vedente  come lui: “praticare questo sport è bellissimo ed è assolutamente possibile, certo non senza qualche difficoltà”. Economiche in primis: per entrare in acqua Matteo entra con una guida che, da un’altra tavola, suggerisce le indicazioni; soprattutto ciò che renderebbe maggiore l‘autonomia di questi atleti è la presenza di boe a segnalazione sonora dislocate lungo il percorso.
Ciascuna boa ha purtroppo un costo di 1.000 Euro circa. La 7Laghi SUP, nell’ottica di rendere accessibile lo sport a tutti, ha scelto di offrire gratuitamente agli atleti non vedenti un corso di avvicinamento allo sport.

Farmacisti in aiuto e Asd The Beach Club hanno scelto di sostenere questo progetto di grande valore sociale ed umano.
Conclude Tullio Dariol: “La nostra Associazione insieme ad Asd The Beach Club abbiamo raccolto nella giornata di oggi dei fondi necessari a promuovere il progetto Pagaia Bianca. D’accordo con il Presidente di 7Laghi SUP, i soldi verranno utilizzati per acquistare e realizzare delle magliette specifiche per il progetto in materiale tecnico e con segnalazione di atleta e guida. Vorremmo ringraziare ancora una volta tutte le persone che hanno partecipato, gli atleti, le Associazioni presenti, la Ergovis che ci ha supportato e l’ospitalità dello Stabilimento La Capannina di Maccarese.
 
Dona il 5×1000 a Farmacisti in aiuto Onlus indicando nella sezione apposita, in sede di dichiarazione dei redditi, il Codice Fiscale 97427160581

Per avere maggiori informazioni su come sostenere Farmacisti in aiuto o i Progetti in Tanzania è possibile visitare il sito web www.farmacistiinaiuto.org oppure la Facebook Fan Page https://www.facebook.com/FarmacistiinaiutoOnlus o ancora scrivere a segreteria@farmacistiinaiuto.org o chiamare il 346-4360567.

Più informazioni su