Seguici su

Cerca nel sito

Finirà questo silenzio”, opera prima di Maria Lombar

Il Faro on line - Presentata nella magnifica ambientazione di uno dei luoghi più magici della capitale, l’Isola Tiberina che, anche quest’anno, ospita l’Isola del Cinema, Finirà questo silenzio (CartaCanta editore), opera prima di Maria Lombardi. 

Nel suo libro di esordio la brillante giornalista del Messaggero con grande sensibilità e coinvolgimento racconta la “dolorosa, serrata, incalzante storia familiare” di due sorelle, Silvia e Caterina, di 5 e 10 anni, descritta in maniera calzante dal critico e storica firma del quotidiano, Renato Minore, come “una storia di normale infelicità familiare”. 

Silvia e Caterina vivono in una famiglia distratta ed anaffettiva con una madre sofferente, sprofondata nella malattia, ed un padre assente e dalla doppia vita, e si aggrappano l’una all’altra in un forte legame e rapporto simbiotico che, nonostante una lunga distanza e separazione a causa di un inganno, le accompagnerà tutta la vita. 

In “Finirà questo silenzio” ambientato tra Catanzaro, città della sua infanzia, e Roma, dove attualmente vive, Maria Lombardi riflette la sua storia di vita e travolge il lettore in “un vero intrigo di emozioni familiari” spingendolo con forza e magia a guardarsi dentro e ad ispezionare l'abisso. A parlarne con l'autrice, il direttore del Mattino, Alessandro Barbano, e il critico Filippo La Porta, affiancati dall’attrice Elda Alvigini che ha dato voce ai tormenti delle due bambine.

La presentazione si è svolta in una sala gremita di estimatori ed amici, all'interno della rassegna “Cinema e Libri” della kermesse capitolina diretta da Giorgio Ginori che si conferma un contenitore ricco di eventi che, dal 1995 ad oggi, ha allietato le caldi notti estive di oltre sei milioni di spettatori.
Donatella Gimigliano

Più informazioni su

Più informazioni su