Seguici su

Cerca nel sito

Gestione sicurezza a rischio? il sindacato di Polizia espone i propri dubbi

Vulcano: "Il ridimensionamento dell’organico non deve ricadere sulla sicurezza dei cittadini dell’intera provincia"

Più informazioni su

Il Faro on line – Il Segretario Generale Provinciale di Latina del Movimento dei Poliziotti Democratici e Riformisti Elvio Vulcano ci informa che di recente sono stati unificati i servizi di Telegrafo e di Centralino interni alla Prefettura di Latina, ora svolti da un solo operatore per turno. “Appare di tutta evidenza che se una persona viene adibita a svolgere mansioni di Telegrafista (raccogliere, protocollare e smistare sia i fax che la Posta Elettronica Certificata provenienti dal Ministero dell’Interno, da altre Prefetture e da Enti e Uffici dislocati nel territorio pontino, quali Commissariati di Polizia, Stazioni e Presidi dell’Arma dei Carabinieri, della Guardia di Finanza, della Capitaneria di Porto, della Protezione Civile, della Croce Rossa Italiana, Comunità Montane, etc.) non possa adempiere con professionalità anche alle incombenze connesse al lavoro di Centralinista, legate non solo alla ricezione e smistamento delle telefonate, sia interne che esterne, ma anche al coordinamento di attività per giungere alla veloce e felice soluzione delle emergenze di protezione civile.

Infatti, tramite il centralino viene disposto l’impiego di elicotteri, di mezzi navali per il servizio di 118 e il trasporto di organi, è punto di riferimento di tutte le Forze dell’Ordine sul territorio, coordina la ricerca di persone disperse e, in caso di emergenze, si sostituisce alle altre sale operative.” – ha esordito Vulcano – “facendo convergere i due servizi in uno soltanto, l’impiegato in turno sarà l’unico a fronteggiare le emergenze, con tutti i rischi connessi alla miglior riuscita delle operazioni”.

“Noi, come Sindacato di Polizia MP, non condividiamo la disposizione diramata dal Questore che ha rivoluzionato, comprimendo, tali servizi, perché convinti che il ridimensionamento dell’organico degli stessi non debba ricadere sulla sicurezza dei cittadini dell’intera provincia.” – cosi ha chiosato Vulcano – “a nostro avviso, questi uffici, interni alla Prefettura di Latina, sono di vitale importanza per i cittadini dell’intero territorio, forse ancor più del servizio di pattugliamento automontato: di fatto, essi non incidono sulla cronica carenza di personale, essendo adibiti nella specifica mansione operatori tecnici oppure poliziotti non più idonei al servizio di pattuglia.

Con l’approssimarsi della stagione balneare, con il relativo iperbolico incremento della popolazione e dei rischi, degli incendi che puntualmente si verificano ogni anno nel basso Lazio, specie nei territori di Fondi, Formia, Gaeta e Sperlonga, ci chiediamo se il Prefetto sia a conoscenza di ciò e se comunque non sia il caso di ripristinare il distinguo dei servizi di Telegrafo e Centralino all’interno dell’Ufficio del Governo di Latina, che grazie alle capacità dei propri Funzionari di Protezione Civile e del personale che presta servizio presso le menzionate strutture, garantisce la sicurezza di tutti” -, ha concluso il Dirigente Sindacale.

Più informazioni su