Seguici su

Cerca nel sito

Incidente Tvn, Manuedda: “Ulteriore conferma della pericolosità dell’impianto”‏

L'Amministrazione ha richiesto ad Enel con urgenza copia della comunicazione immediata dell'evento

Più informazioni su

Il Faro on line – In relazione all’incidente del 2 luglio, occorso alla centrale di Torrevaldaliga Nord e che ha comportato lo sprigionamento di una densa e vasta nube rappresentata in varie foto, l’amministrazione comunale, considerate le disposizioni contenute nell’Aia 2013, ha richiesto ad Enel con urgenza copia della comunicazione immediata dell’evento, con indicazione delle misure messe in atto per rimuoverne le cause e per mitigare al possibile le conseguenze, nonché degli approfondimenti svolti per conoscere le cause e misurare o stimare la tipologia e la quantità degli inquinanti rilasciati e la loro destinazione. La richiesta è stata inviata per conoscenza anche al Ministero dell’Ambiente, all’Ispra e alla Procura della Repubblica di Civitavecchia.

“Vogliamo sapere se la gestione dell’incidente sia avvenuta secondo le prescrizioni dell’autorizzazione e quali siano le ricadute sull’ambiente della nube che si è sprigionata – afferma l’assessore all’ambiente Alessandro Manuedda – da questo punto di vista riteniamo necessari controlli approfonditi da parte del Ministero dell’Ambiente e dell’Ispra. In ogni caso incidenti simili sono un’ulteriore conferma della pericolosità dell’impianto nel suo complesso e della necessità di accelerare la via di uscita dal carbone che dovrà necessariamente avvenire ben presto del 2034, data indicata dalle precedenti amministrazioni come termine per la durata della centrale di Tvn”.

Più informazioni su